il network

Lunedì 23 Novembre 2020

Altre notizie da questa sezione

Oggi...


BASSA PIACENTINA

Caorso, fuga di monossido: famiglia salvata in extremis

L’intervento dei vigili del fuoco è stato attorno alle 3 della scorsa notte in un palazzo lungo la Padana inferiore. Sono stati i genitori, vedendo che i due piccoli avevano perso i sensi, ad allertare i soccorsi

Caorso, fuga di monossido: famiglia salvata in extremis

Un intervento dei vigili del fuoco in foto d'archivio

CAORSO (22 novembre 2020) - La caldaia si era rotta e così, nella notte, una famiglia nigeriana di richiedenti asilo ha pensato di scaldarsi accendendo il fornello a gas: mamma, papà e due bambini di pochi anni sono rimasti intossicati dal monossido di carbonio e salvati in extremis dai vigili del fuoco. L’intervento è stato attorno alle 3 della scorsa notte in un palazzo lungo la Padana inferiore. Sono stati i genitori, vedendo che i piccoli avevano perso i sensi, ad allertare i soccorsi. Sul posto anche il 118. L’intera famiglia è stata portata a Fidenza per il trattamento in camera iperbarica. Sul caso stanno compiendo accertamenti i carabinieri di Caorso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

22 Novembre 2020