il network

Mercoledì 25 Novembre 2020

Altre notizie da questa sezione

Oggi...


UNITI PER CREMONA. L'INCHIESTA

Mazzetti: «Tradito da Crotti, nessuna minaccia»

Lo ha detto al gip, Pierpaolo Beluzzi, nelle due ore abbondanti di interrogatorio di garanzia da remoto

Mazzetti: «Tradito da Crotti, nessuna minaccia»

Attilio Mazzetti

CREMONA (20 novembre 2020) - Ha negato di aver minacciato Michele Russo, l’imprenditore che aveva confessato agli inquirenti di aver emesso false fatture. La minaccia negata: «O ritratti, o ti gambizzo». Soprattutto, ha scaricato la colpa su Renato Crotti, ex segretario della onlus ‘Uniti per la provincia di Cremona’. «Io mi sono fidato di Crotti, credevo fosse in buona fede. Mi sono fidato, perché era un personaggio pubblico, perché era elogiato pubblicamente, non ci si poteva non fidare». Attilio Mazzetti lo ha detto oggi al gip, Pierpaolo Beluzzi, nelle due ore abbondanti di interrogatorio di garanzia cominciato alle 10.30 da remoto, con Mazzetti collegato dal carcere di Cà del Ferro, difeso dall'avvocato Pier Antonio Vailati.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

20 Novembre 2020