il network

Mercoledì 25 Novembre 2020

Altre notizie da questa sezione

Oggi...


CORONAVIRUS. LA PREVENZIONE

Vaccini anti-influenzale, farmacie a secco: ne mancano 23 mila

Coperta soltanto la metà delle richieste. E la libera vendita resta al palo

Vaccino anti-influenzale, farmacie a secco: ne mancano  23 mila

CREMONA (21 novembre 2020) - Sono circa 23.300 le ulteriori dosi di vaccini antinfluenzali che da lunedì scorso sono state distribuite alle farmacie cremonesi, per la successiva consegna ai medici di base che ne avevano fatto richiesta. Altrettante saranno distribuite a partire dalla prossima settimana e, si presume, andranno così a colmare la richiesta vaccinale rivolta agli over 65. Ancora nulla da fare, invece, per la vendita libera: le farmacie, in questo caso, restano di nuovo a secco.
«Da lunedì abbiamo scaricato una prima tranche che è andata più o meno a coprire il 50% delle richieste avanzate da ogni medico – spiega Rosanna Galli, presidente Federfarma Cremona –. Ciò significa che se un medico ne aveva richiesti 300 siamo stati in grado di dargliene circa 150. A partire dalla prossima settimana dovrebbe essere consegnata l’altra metà. Per quanto riguarda la libera vendita, invece, il discorso è diverso: per ora resta non contemplata, semplicemente perché le dosi non ci sono. È il primo anno che si verifica una cosa simile ed è sicuramente una anomalia, ma deve essere chiaro che non dipende affatto dai farmacisti».

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

21 Novembre 2020

Commenti all'articolo

  • Romeo

    2020/11/22 - 06:39

    Sicuramente dipende dai soloni che in televisione vengono a dire che hanno già preparato il piano per la vaccinazione contro il corona virus e non hanno ancora protetto la popolazione dall’influenza.

    Rispondi