Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

BRESCIA. GIUSTIZIA

Il caso Garioni in Appello, condanna confermata

Quattro anni di reclusione all’ex insospettabile presidente dell’Associazione Torrazzo calcio accusato di violenza sessuale

Cinzia Franciò

Email:

cfrancio@laprovinciacr.it

03 Novembre 2020 - 19:14

Il caso Garioni in Appello, condanna confermata

BRESCIA (3 novembre 2020) -  La corte d’Appello di Brescia ha confermato la condanna a 4 anni di reclusione per Giuseppe Garioni, 59 anni, l’ex insospettabile presidente dell’Associazione Torrazzo calcio accusato di violenza sessuale. Ovvero di aver allungato le mani su tre baby calciatori, tutti stranieri e con famiglie in difficoltà economiche, dopo le partite di pallone, nella sede dell’associazione, ma anche nel soggiorno di casa sua dopo i compiti pomeridiani. I fatti contestati si sono verificati dal 2012 al novembre del 2016. Ed è stata confermata la condanna a risarcire i danni all’unica parte civile, un ragazzino oggi diciassettenne, assistito dall’avvocato Cesare Grazioli. Nel primo grado, il gup aveva fissato una provvisionale di 10mila euro. 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400