il network

Giovedì 26 Novembre 2020

Altre notizie da questa sezione

Oggi...


CREMONA

Piscina comunale, impianto chiuso: è scontro

A creare problemi l’interpretazione della Federazione nuoto del Dpcm: i tesserati sono tutti atleti. L’assessore Zanacchi: «Stiamo lavorando per la riapertura, Sport Management è disponibile»

Piscina comunale, impianto chiuso: è scontro

CREMONA (29 ottobre 2020) - La piscina comunale rimane chiusa, niente allenamenti neppure per gli atleti di caratura nazionale, anche se nelle prossime 24 ore ci potrebbero essere ulteriori novità. E non è escluso che la settimana prossima ci potrebbe essere la riapertura. Ma tutto è ancora in divenire. Ieri l’assessore allo Sport Luca Zanacchi si è confrontato con il gestore dell’impianto, Sport Management, che si è detto disponibile alla riapertura della piscina. Ma prima occorre fare chiarezza su un punto: «Il problema è che il presidente nazionale Fin Paolo Barelli, deputato, ha dato un’interpretazione al Dpcm che è un barbatrucco, lo scriva pure, affermando che tutti i tesserati alla Federazione nuoto sono atleti nazionali, il che vuol dire che solo a Cremona potrebbero entrare in piscina dalle 800 alle 1000 persone al giorno, come si fa a pensare che in questo momento centinaia di persone, tra nuotatori e accompagnatori, si presentino in piscina, ricordo che sono vietati gli assembramenti, ed è altrettanto ovvio che Barelli stia facendo politica. Ieri mi sono confrontato anche con il prefetto, sottoponendogli un quesito scritto, al quale è riservato di rispondere in vista di accertamenti».

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

28 Ottobre 2020