il network

Giovedì 26 Novembre 2020

Altre notizie da questa sezione

Oggi...


CORONAVIRUS

Alle 23 città deserta, scatta la prima notte di coprifuoco

Le pattuglie presidiano le strade a Cremona così come a Crema, Casalmaggiore e i paesi della provincia

Alle 23 città deserta, scatta la prima notte di coprifuoco

CREMONA \ CREMA \ CASALMAGGIORE (22 ottobre 2020) - Le luci nei tinelli, le tv accese, il deserto in strada; e i controlli delle forze dell’ordine nelle piazze della movida di nuovo silenziata: eccolo, il volto di Cremona - e di Crema, di Casalmaggiore  e dei paesi della provincia — nella prima notte di coprifuoco, scattato alle 23. Un volto già visto nei due mesi di lockdown: come un tristissimo deja vu, con la differenza che allora il silenzio era squarciato di continuo dalle sirene delle ambulanze e stavolta, a dispetto della crescita esponenziale dei contagi e della guardia già altissima in tutto il territorio, ancora no. Il rumore, in questa prima notte ovattata, è quello delle pattuglie che girano, verificano, chiedono l’autocertificazione a chi è ancora in giro per «comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità o d’urgenza», ovvero per motivi di salute; in ogni caso è consentito il rientro presso il proprio domicilio, dimora o residenza». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

22 Ottobre 2020

Commenti all'articolo

  • roberto

    2020/10/23 - 09:57

    Come se prima ci fosse tutta 'sta vita in città!

    Rispondi