il network

Martedì 20 Ottobre 2020

Altre notizie da questa sezione


CASTELVETRO PIACENTINO

Commemorazione in ricordo dell’agente di polizia Stefano Villa

Autorità civili e militari schierate per rendere omaggio al poliziotto ucciso nel 1995 al casello di Melegnano da un rapinatore

Commemorazione  in ricordo dell’agente di polizia Stefano Villa

CASTELVETRO PIACENTINO (26 settembre 2020) - Autorità civili e militari schierate stamattina in ricordo dell’agente di polizia Stefano Villa, medaglia d’oro al valore civile, ucciso nel 1995 al casello di Melegnano da un rapinatore, durante un conflitto a fuoco. “Un esempio di onestà e coraggio, un modello di cui siamo orgogliosi - ha detto il sindaco Luca Quintavalla -, ancora di più in un momento in cui il territorio piacentino è stato travolto dallo scandalo di esempi negativi proprio fra le forze dell’ordine”. Il riferimento è stato ai fatti della caserma dei carabinieri Levante, che hanno comportato il cambio dei vertici dell’Arma. E proprio oggi a Castelvetro era presente il nuovo comandante provinciale dei carabinieri, colonnello Paolo Abrate, oltre al comandante della compagnia di Fiorenzuola maggiore Biagio Bertoldi e al comandante della stazione di Monticelli luogotenente Vincenzo De Luca. Una delle prime uscite ufficiali anche per il nuovo prefetto Daniela Lupo e il nuovo questore Filippo Guglielmino. Si sono stretti al padre di Villa, Enrico, ricordando il suo sacrificio. Presenti fra gli altri anche il questore di Cremona Carla Melloni e per la polizia di Cremona il commissario Attilio Siragusa.

[GUARDA IL VIDEO]

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

26 Settembre 2020