il network

Mercoledì 28 Ottobre 2020

Altre notizie da questa sezione

Blog


SORESINA

Restauro con l’aiuto della gente

Parte bene la prima asta: il ricavato per i lavori all’arco. Iniziativa della Pro loco: previsti diversi appuntamenti in città e fuori con i volontari

Restauro con l’aiuto della gente

SORESINA (25 settembre 2020) - Poco meno di mille euro raccolti alla prima battuta d’asta ma l’operazione di salvataggio dell’arco di via don Bosco è solo all’inizio. E ruota tutto attorno all’arte, oltre che alla generosità. I primi risparmi che la Pro loco è riuscita ad accantonare si devono alla vendita pubblica delle opere realizzate dai pittori soresinesi. Al primo incanto, con Alberto Previ nelle vesti di battitore ufficiale, ne sono state piazzate sei. Le restanti verranno proposte nel corso delle prossime manifestazione che i volontari riusciranno a organizzare in città o, in alternativa, potranno essere visionate e acquistate sul sito internet dell’associazione. Ma c’è anche un altro strumento che il presidente Pier Paolo Bolzoni e il suo sodalizio stanno valutando di adottare: si tratta dell’Art Bonus, formula ormai collaudata e utilizzata in tutta Italia per la salvaguardia dell’immenso patrimonio culturale del Bel Paese. Funziona così: i cittadini che liberamente decidono di stanziare un contributo per sostenere il restauro della porta cinqucentesca, ricevono detrazioni fiscali pari al 65 per cento delle somme versate. In altre parole, promuovere con un piccolo o grande dono il recupero di un edificio caro a tutti i soresinesi ‘rischia’ quasi di trasformarsi in un affare, oltre che in un’azione di puro mecenatismo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

25 Settembre 2020