Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CREMONA. MOBILITA' E TRASPORTI

Via Dante-piazzale dei bus: «Una bomba a orologeria»

La riqualificazione dei flussi viabilistici nella zona preoccupa gli autisti: «A rischio noi e gli studenti»

Daniele Duchi

Email:

dduchi@laprovinciacr.it

18 Settembre 2020 - 08:53

Via Dante-piazzale dei bus: «Una bomba a orologeria»

CREMONA (18 settembre 2020) - Non c’è pace sul fronte trasporti in città. Questa volta l’allarme arriva direttamente dal sindacato Faisa Cisal, che punta il dito sulla stazione degli autobus di via Dante e sugli interventi che stanno ridisegnando i contorni della viabilità nella zona: secondo gli autisti, gli spazi per una corretta movimentazione dei mezzi si sono ridotti pericolosamente. «Un’operazione per nulla funzionale – afferma senza mezzi termini Pierangelo Iseppi, segretario provinciale aggiunto del sindacato che rappresenta gli autoferrotranviari cremonesi, riferendosi al cantiere ancora in corso – . Anziché migliorare la situazione, la si sta drasticamente peggiorando a scapito della sicurezza». Ad allarmare è soprattutto l’intervento che sta interessando via Degli Scali, strada che corre parallela alla ferrovia, passando dietro a Carulli e ai caseggiati di via Dante: «Diventerà a doppio senso di marcia – illustra Iseppi – e questo comporta l’utilizzo di una buona porzione del piazzale di sosta dei pullman, eliminando stalli, restringendo di fatto lo spazio e rendendo più complicate le manovre agli autisti». Basta pensare che i veicoli utilizzati hanno una lunghezza di 18 metri. Secondo il sindacato c’è poi un’altra criticità.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400