Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CREMONA. IL VIRUS DELLE ZANZARE

West Nile, muore 80enne. Salvo 70enne, sotto ossigeno

Il primario di Pneumologia Giancarlo Bosio: «Si tratta di una malattia molto insidiosa che non ha una cura. Non esiste una terapia specifica per la febbre del Nilo occidentale. Non c’è alcun legame con il Covid»

Daniele Duchi

Email:

dduchi@laprovinciacr.it

31 Agosto 2020 - 07:49

West Nile, muore 80enne

L'ospedale Maggiore di Cremona

CREMONA (31 agosto 2020) - È di un morto e di un ricoverato il bilancio provvisorio di quest’anno della febbre del Nilo occidentale nella nostra provincia. Così chiamata a causa del luogo in cui il virus è stato isolato per la prima volta nel 1937, la malattia è diffusa in realtà in tutto il mondo. Il principale mezzo di trasmissione all’uomo è la puntura delle zanzare. E, punto da un insetto portatore del virus, ha dovuto festeggiare il suo 70esimo compleanno in ospedale, G.P., pensionato cremonese che, scampato il Covid, al reparto Malattie Infettive dell’Ospedale Maggiore ci è finito per la febbre del Nilo occidentale. Il virus gli ha causato l’encefalite e difficoltà respiratorie al punto da dover essere trasferito in Terapia intensiva. Ora il pensionato sta meglio ed è in Pneumologia, dove è ancora sotto ossigeno. «Il paziente — spiega il primario di Pneumologia Giancarlo Bosio — sta meglio e stiamo cominciando a pensare al programma di riabilitazione che, se tutto va bene, potrà iniziare già in settimana. Quest’anno è il secondo ammalato di questa febbre che vediamo. Purtroppo prima di lui è stato ricoverato un 80enne che non ce l’ha fatta. Si tratta di una malattia molto insidiosa che non ha una cura. Non esiste una terapia specifica per la febbre del Nilo occidentale. Non c’è alcun legame con il Covid, tranne il fatto che anche per quello non c’è cura. La febbre può causare encefalite e problemi neurologici. I due pazienti ricoverati qui sono i primi che vedo con problemi respiratori». 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400