il network

Sabato 04 Luglio 2020

Altre notizie da questa sezione


COSTUME E SOCIETA'

Spopolano le chat di incontri: 'Ma non cercate lì il principe azzurro'

Due single cremonesi raccontano la loro esperienza nel mondo dei siti specializzati

Spopolano le chat di incontri: 'Ma non cercate lì il principe azzurro'

CREMONA (30 giugno 2020) «Puoi mettere un like, un super like oppure cliccare l’iconcina del colpo di fulmine, se la foto del tale ti piace molto. Oppure puoi semplicemente passare oltre finché non trovi un’istantanea che ti colpisce... In quel caso metti il ‘mi piace’ e stai a vedere. Se lui ricambia il like può scriverti in privato e da lì inizia tutto».

A farci entrare nel mondo di Tinder, una delle tante chat di incontri online che spopolano in questo periodo fra giovani e adulti tendenzialmente single, è Anna, 49 anni, cremonese. Il nome è di fantasia, ma la sua storia rigorosamente vera. «Sui siti come questi non si trova quasi mai l’amore, la storia vera. Bisogna essere realisti. A me è capitato di trovare anche diversi uomini sposati. Che di certo non chattano per trovare una fidanzata. Comunque quelli io li scarto subito. L’approccio è fondamentale. Tra adulti è chiaro quale sia il motivo perché ci si trova li, però è bello giocare anche un po’ e non andare subito al sodo. Io in questi anni non ho trovato l’amore su Tinder, ma un paio di amici che sono rimasti nel tempo sì. Magari ti fai un giro di conoscenze e poi come me, cancelli il profilo».

Un po’ diversa, invece, è la storia di Beatrice 48 anni. Anche lei è cremonese e usa un nome di fantasia, ma rispetto ad Anna, è in cerca di una storia che possa essere importante. «Io mi ero iscritta praticamente a tutti i siti di incontri esistenti quando, 2/3 anni fa, hanno cominciato a prendere piede anche in Italia. Perché all’estero beh, li usano abitualmente e con molta più disinvoltura di noi. Di me, sicuramente», ride. Beatrice non ha trovato l’uomo giusto né su Tinder, né su Meetic o Badoo, ma una volta ci ha provato ad incontrare nella realtà uno dei candidati che aveva conosciuto virtualmente. «Io mi sono cancellata da tutti i siti a cui mi ero iscritta perché mi piaceva essere corteggiata mentre spesso li vanno subito al punto. Una volta sola ho trovato un ragazzo simpatico, educato, gentile e ho accettato di incontrarlo in un locale. Ma dopo la cena ci siamo salutati. Dal vivo, la chimica non è minimamente scattata. Certo, Cremona è piccola e non è facile per una single quarantenne fare nuove conoscenze. Ma se cercate il principe azzurro, temo proprio che non lo troverete online».

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

30 Giugno 2020