il network

Sabato 04 Luglio 2020

Altre notizie da questa sezione


CORONAVIRUS. LA RIPARTENZA

Ecco i disegni dei bimbi per i nonni delle Rsa

Un ponte tra generazioni lontane in in un momento delicato: ha fatto centro l'iniziativa promossa dalle Politiche Educative del Comune

Ecco i disegni dei bimbi per i nonni delle Rsa

CREMONA (26 giugno 2020) – Un sessantina di disegni raffiguranti vari soggetti, alcuni arricchiti anche da frasi, contenuti in scatole costruite a mano, anch’esse molto particolari. Li hanno realizzati i bambini degli asili nido e delle scuole infanzia comunali, insieme ai loro genitori, nell’ambito dell’iniziativa Con il mio disegno, ti penso promossa nelle scorse settimane dal settore Politiche Educative del Comune di Cremona.

Un invito a compiere un piccolo gesto di vicinanza agli ospiti delle RSA (Residenze Sanitarie Assistenziali) che nel periodo di emergenza sanitaria da Covid-19 si sono trovati in una situazione di distanza forzata dai loro parenti. L’iniziativa è piaciuta molto al punto che vi hanno poi aderito anche alcune scuole statali, in particolare quelle dell’Istituto Comprensivo Cremona Uno.

I disegni sono stati consegnati oggi in Comune dall’assessora all’Istruzione Maura Ruggeri, affiancata da Silvia Bardelli e Stefania Reali, rispettivamente responsabile e funzionaria del Servizio Politiche Educative, a Umberto Lonardi, presidente della Fondazione La Pace Onlus, e a Stefano Moscarella, educatore sociale, in rappresentanza di Cremona Solidale. Sono inoltre intervenuti Maria Zoppi, direttrice di Lloyds Farmacie, e Angelo Garioni per l’Associazione Cremona Com’era e in rappresentanza dei volontari della Protezione Civile, e le insegnanti Paola Cavalli e Mila Davò per l’Istituto Comprensivo Cremona Uno.

Un dono particolarmente gradito perché, come sottolineato durante l’incontro, è stato così possibile stabilire un contatto, un rapporto, un ponte tra due generazioni, molto lontane l’una dall’altra per età, in un momento così delicato dove il distanziamento sociale è indispensabile per la tutela della salute. Inoltre, grazie alla preziosa collaborazione delle famiglie, nei bambini si sono rafforzati valori importanti come l’altruismo, il rispetto e la vicinanza affettiva.

Un sentito ringraziamento è stato espresso alle insegnanti degli asili nido e delle scuole infanzia: sono state infatti loro che, grazie ai mezzi utilizzati per mantenere i rapporti con i bambini e le loro famiglie, hanno pensato anche di realizzare un disegno, un messaggio, una frase, un pensiero, rivolto a coloro che risiedono nelle RSA cittadine. Con il supporto dello staff del Settore Politiche educative hanno promosso l’iniziativa attraverso le classroom per la didattica di vicinanza, una promozione che dato davvero buoni frutti.

Grazie alla collaborazione di Lloyds Farmacie, dell’Associazione Cremona Com’era e dei volontari della Protezione Civile, i disegni realizzati, inseriti in buste trasparenti, sono stati portati nelle sedi di alcune farmacie e depositati nelle casette di legno collocate in alcuni punti della città.

I nonni sono figure importanti per la cura e la crescita dei bambini. la lontananza dai più anziani, nonni ma anche bisnonni quali sono nella maggior parte gli ospiti delle RSA, è uno dei tanti aspetti dolorosi che ha caratterizzato la fase dell’emergenza sanitaria da Covid-19 che ha tolto alle famiglie ed ai bambini quelle occasioni di incontro e vicinanza che facevano parte della quotidianità familiare. I disegni dei bambini, che ora gli ospiti delle due RSA potranno vedere, sono un modo per ristabilire un contatto che il distanziamento sociale ha forzatamente interrotto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

26 Giugno 2020