Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

PIZZIGHETTONE

Caso Mazza incandescente. Il sindaco esonera l’assessore

A Moggi non è piaciuta l’uscita critica contro le sue scelte del «contras» Melicchio, titolare dell’Ambiente

Daniele Duchi

Email:

dduchi@laprovinciacr.it

16 Giugno 2020 - 19:42

Caso Mazza incandescente. Il sindaco esonera l’assessore

L'ingresso della Fondazione Mazza di Pizzighettone

PIZZIGHETTONE (16 giugno 2020) - La spaccatura in giunta si concretizza con la revoca dell’incarico all’assessore esterno all’Ambiente Marcello Melicchio, del gruppo Pizzighettone al Centro. Al sindaco Luca Moggi non è andata giù la presa di posizione di qualche giorno fa sul nuovo consiglio della Fondazione Mazza, quando Melicchio aveva manifestato «dissenso per come è stata condotta la partita, gestita in modo non molto trasparente» e contestato vari punti fra cui «la mancanza di considerazione verso la comunità pizzighettonese» visto che i nominati sono tutti residenti altrove. Ma Melicchio aveva anche espresso «perplessità sulla compatibilità a ricoprire l’incarico dei tre nominati», concludendo l’intervento con la sua volontà di «portare comunque a termine con senso di responsabilità l’impegno in maggioranza preso di fronte agli elettori».
Un j’accuse che, però, ha avuto come effetto la cacciata dalla giunta: "Ho revocato l’incarico a Melicchio perché con la presa di posizione sul cda del Mazza è venuto meno quel rapporto di fiducia fondato sulla verità", ha spiegato Moggi.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400