Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CORONAVIRUS. LA RIPARTENZA

Silenziatore alla fiera di San Pietro, vietati i fuochi d'artificio

Si delineano in queste ore le misure di prevenzione anti Covid: previsti anche addio alle luminarie, capienza massima 904 persone, area transennata, misurazione della febbre, mascherine e gel igienizzanti

Francesco Pavesi

Email:

fpavesi@cremonaonline.it

09 Giugno 2020 - 06:23

Silenziatore alla fiera di San Pietro, vietati i fuochi d'artificio

CREMONA (9 giugno 2020) - Niente fuochi d’artificio. Nessuno scintillio colorato delle luminarie. Capienza massima 904 persone. Area transennata, misurazione della febbre. Mascherine e igienizzanti. Il Luna Park e la fiera di San Pietro 2020 si potrebbero presentare così: in sordina. Sono infatti queste alcune delle prescrizioni emerse durante l’incontro avvenuto in Prefettura il 4 giugno scorso, nell’ambito della seduta del Comitato per l’Ordine e la Sicurezza, il cui ordine del giorno è stato ampiamente occupato dal dibattito sulla possibilità di realizzare anche in questo anno così particolare la tradizionale fiera. Ancora non è stato stabilito se si svolgerà: tutto è in bilico e proprio domani si terrà l’incontro decisivo per sciogliere gli ultimi nodi. Ma se si darà il via libera, è possibile che le giostre possano trovare posto in piazzale Azzurri d’Italia già da sabato 13 giugno. Incalzato dai giostrai che preoccupati per l’inattività ormai prolungata da quattro mesi e forti dell’ultima ordinanza regionale che dà la possibilità anche agli spettacoli viaggianti di riaprire, il Comune sta lavorando per riuscire a venire incontro alle esigenze imprenditoriali mantenendo al contempo le misure di sicurezza e di prevenzione. Una problematica che la stessa Prefettura definisce «delicata e complessa» nel verbale della seduta dove si precisa la preoccupazione dovuta al fatto che Cremona sia «la provincia più colpita della Regione Lombardia dalla pandemia Covid-19, con riferimento alla percentuale del numero degli abitanti, sia per contagi che soprattutto per decessi».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400