Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CREMONA. LA PROTESTA

Cartello stradale nel mezzo della pista ciclabile

Esattamente nel mezzo del nuovo tracciato di via Bergamo. L'ostacolo crea qualche disagio ai ciclisti

Cinzia Franciò

Email:

cfrancio@laprovinciacr.it

31 Maggio 2020 - 08:58

Pista ciclabile con sorpresa, spunta un cartello

CREMONA (31 maggio 2020) - Pista ciclabile con sorpresa. Esattamente nel mezzo del nuovo tracciato di via Bergamo – che passa sotto il voltone ferroviario collegando la rotonda tra via Castelleone e via San Francesco d’Assisi con piazza Risorgimento – campeggia un palo della luce che sorregge un cartello stradale. L’ostacolo crea più di qualche disagio ai ciclisti, costretti a impegnarsi in un dribbling sui pedali per poter proseguire nel loro percorso. Il palo è diventato oggetto delle critiche a mezzo social del consigliere d’opposizione Federico Fasani, che ha pubblicato la foto dell’intralcio accompagnandola con una didascalia sul filo dello sfottò: «Goal? No, palo!», ha scritto il consigliere forzista citando un celebre episodio umoristico della saga di Fantozzi. Il post è diventato immediatamente una specie di meme, condiviso a ripetizione sulle bacheche dei cittadini cremonesi. Con una pioggia di commenti divisi fra indignazione e ironia.
Il palo della luce è preesistente alla realizzazione della pista ciclabile. L’assessore alla Mobilità sostenibile, Simona Pasquali, spiega: «Eravamo perfettamente a conoscenza del problema. Il percorso non è ancora ultimato, anche se già fruibile dai ciclisti. Abbiamo già in programma di spostare il palo quanto prima, ma per il perfezionamento del tracciato ciclabile, segnaletica orizzontale compresa, servirà circa un mese». 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • elise111

    31 Maggio 2020 - 11:19

    Spero solo che sia provvisorio...neanche in Burundi farebbero una roba del genere Non ci vuole secondo me un genio in campo urbanistico per trovare una posizione adeguata ad un cartello stradale che non intralci pedoni e ciclisti dal transitare in quel punto.

    Report

    Rispondi