il network

Mercoledì 30 Settembre 2020

Altre notizie da questa sezione


CREMONA

Il caso Voltini, il gip conferma l’interdizione per un anno

In Procura va avanti l’indagine sui licenziamenti in blocco con minacce di ex del Consorzio Agrario

Il caso Voltini, il gip conferma l’interdizione per un anno

Il tribunale di Cremona

CREMONA (28 maggio 2020) - Nell’ambito dell’indagine sui presunti licenziamenti sotto minaccia di dipendenti e dirigenti del Consorzio Agrario ‘sgraditi’, perché assunti dalla passata gestione, nei confronti di Paolo Voltini, il gip ha confermato la misura dell’interdizione di dodici mesi dalle cariche di presidente del Consorzio Agrario, presidente di Coldiretti Cremona e presidente di Coldiretti Lombardia. Indagato per estorsione aggravata, Voltini si è dunque visto rigettare dal gip, Giulia Masci, la richiesta di revocargli la misura, avanzata al termine dell’interrogatorio di garanzia. Le pm Chiara Treballi e Vitina Pinto avevano dato parere non favorevole. Voltini ricorrerà al Tribunale del Riesame.

Intanto, in Procura va avanti l’indagine nata dalla querela presentata da Ersilio Colombo, 35 anni, uno dei più quotati venditori di macchine agricole, assunto al Consorzio Agrario l’1 ottobre del 2013, messo fuori l’1 luglio del 2015. Come è andata, è raccontato nelle carte dell’inchiesta.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

27 Maggio 2020