il network

Sabato 26 Settembre 2020

Altre notizie da questa sezione


EMERGENZA SANITARIA

Test sierologici, è boom di richieste ai laboratori privati

Fino a 600 chiamate alla settimana, prelievo venoso a chi fa l’analisi

Test sierologici, è boom di richieste ai laboratori privati

CREMONA (28 maggio 2020) - Sarà perché Cremona è stata in proporzione alla popolazione, tra le città più colpite al mondo dal Covid 19 e quindi i cremonesi sono particolarmente sensibili al tema, ma sono davvero tantissimi quelli che a titolo personale, si stanno rivolgendo alle strutture private riconosciute, per fare il test sierologico. Dal 18 maggio, quando questo servizio è stato reso disponibile per i privati, c’è stato letteralmente l’assalto di telefonate ai punti di raccolta e invio della città. A riprova sicuramente, da un lato della grande attenzione dimostrata dai cremonesi all’argomento, ma anche di una consapevolezza che non si è ancora ben sviluppata sull’utilità effettiva dell’esame e soprattutto su quello che rivela. Il test sierologico che viene effettuato nei centri autorizzati di Cremona, non è quello cosiddetto ‘rapido’ ( cioè quello con un prelievo capillare di una goccia di sangue), ma è quello venoso ( per intenderci uguale nelle modalità ad un classico prelievo di sangue). E qualunque sia il risultato, l’utente è tenuto a continuare a seguire le misure di contenimento del virus. Si contano fino a 600 chiamate alla settimana.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

27 Maggio 2020