il network

Lunedì 25 Maggio 2020

Altre notizie da questa sezione


EMERGENZA SANITARIA

Sì al tampone ai piccoli pazienti sintomatici

Lo ha stabilito una delibera regionale recepita dalla Ats, e la decisione arriva a modificare una precedente disposizione della Lombardia

Tamponi ai bambini

CREMONA (22 maggio 2020) - Una buona, anzi ottima notizia per mamme e papà. Da pochi giorni i pediatri di famiglia possono prescrivere il tampone ai piccoli pazienti sintomatici se essi mostrano almeno due sintomi che facciano pensare ad una condizione simil influenzale. Lo ha stabilito una delibera regionale recepita dalla Ats, e la decisione arriva a modificare una precedente disposizione della Lombardia secondo la quale il tampone doveva essere effettuato sui più piccoli solo in caso di ricovero. L’esecuzione o meno del tampone è uno degli argomenti su cui la comunità scientifica si è più volte divisa, così come la classe politica. «Il tampone sui bambini non serve ai bambini stessi, che nella stragrande maggioranza dei casi manifestano il Covid-19 con sintomi medio-lievi, ma è necessario per mettere in evidenza il pericoloso fenomeno della diffusione intra-familiare dell’infezione da parte di adulti asintomatici», era stato l’appello di Paolo Biasci, presidente della Federazione Italiana Medici Pediatri.

Nella riapertura parziale che caratterizza questa fase 2, molto è stato fatto per gli adulti, poco per la popolazione pediatrica. Il ruolo attivo del medici pediatri nel lavoro di prevenzione e contro il diffondersi dei contagi è quindi indispensabile. In una lettera firmata da 176 pediatri di famiglia e pediatri delle province di Bergamo, Brescia, Cremona, Lodi e Milano, l’appello per costruire «con le Ats e le unità pediatriche ospedaliere, percorso dedicato ai più piccoli per la diagnosi e la cura e anche un percorso ragionato di sorveglianza immunologica».

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

21 Maggio 2020