Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

EMERGENZA SANITARIA

Coronavirus, infermieri della Marina già in servizio al Biazzi

Potenzieranno l’assistenza nella casa di riposo di Castelvetro, dove sono morti 9 anziani. I due militari arrivano da Napoli e resteranno nella struttura per almeno trenta giorni

Cinzia Franciò

Email:

cfrancio@laprovinciacr.it

04 Aprile 2020 - 07:51

Coronavirus, infermieri della Marina già in servizio al Biazzi

CASTELVETRO (4 aprile 2020) - Fra personale a casa in quarantena precauzionale e operatori colpiti dal contagio, la casa di riposo Emilio Biazzi era in difficoltà nella copertura dei turni ma da giovedì grazie all’intermediazione del Comune sono arrivati in supporto due infermieri della Marina Militare Italiana: resteranno per almeno 30 giorni. Ad accoglierli sono stati i referenti dell’istituto Linda Tinelli e Nicola Pisaroni, insieme al medico di struttura Lino Bartolini. E con loro anche il sindaco Luca Quintavalla: «Il nostro appello è stato accolto – commenta proprio il primo cittadino – e per questo ringraziamo il generale dell’esercito Sergio Santamaria del Polo di mantenimento pesante Nord di Piacenza, il prefetto Maurizio Falco, il direttore generale Ausl Luca Baldino, la presidente della Provincia Patrizia Barbieri e la presidente della Conferenza sociosanitaria Lucia Fontana. Un grazie di cuore, poi, agli infermieri Antonio e Nicola arrivati da Napoli, che permetteranno di dare un po’ di respiro al personale del Biazzi in questo periodo così impegnativo. Anche ai dipendenti della nostra casa di riposo un ringraziamento per il prezioso lavoro che portano avanti con grande professionalità e sacrificio». Al Biazzi sono stati fino ad ora 9 i decessi per sospetto Covid-19 e anche il personale è stato in parte colpito dal contagio, o sospetto tale fino all’esito dei tamponi effettuati. Da qui le assenze, molte delle quali dovute a quarantena solo precauzionale.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400