il network

Martedì 26 Maggio 2020

Altre notizie da questa sezione


EMERGENZA SANITARIA

Coronavirus, Galimberti: "Ecco a chi eroghiamo i buoni spesa"

Procedura attiva da giovedì 2 aprile: quattro i numeri da chiamare

CREMONA (31 marzo 2020) - L’Amministrazione comunale ha definito modalità e criteri di erogazione dei buoni spesa previsti dall’Ordinanza del Capo Dipartimento della Protezione Civile, siglato nei giorni scorsi, e che prevede aiuti concreti per la spesa delle famiglie in difficoltà a seguito dell’emergenza sanitaria da Covid-19.

Il Comune di Cremona ha ricevuto un contributo di 385.000,00 euro che l’Amministrazione erogherà attraverso buoni spesa da consegnare alle famiglie che potranno farne richiesta con le seguenti modalità:

  • telefonando ai seguenti numeri: 0372 407894 – 407359 – 407963 - 333 614 3338 attivi giovedì 2 e venerdì 3 aprile dalle ore 9 alle 18;
  • scaricando l’apposito modulo disponibile da domani, mercoledì 1° aprile, sul sito del Comune di Cremona, compilandolo ed inviandolo all’indirizzo di posta elettronica buonospesa@comune.cremona.it 
  • giovedì 2 e venerdì 3 aprile, dalle 9 alle 18, è possibile contattare i numeri di telefono sopra indicati per consentire agli operatori dei Servizi Sociali del Comune di fare un colloquio telefonico utile alla valutazione della condizione di bisogno, nonché alla compilazione del modulo per la richiesta del contributo destinato a cittadini in situazione temporanea di riduzione o interruzione di reddito economico.

Da lunedì 6 aprile, a seguito della valutazione da parte degli uffici dei Servizi Sociali, i cittadini che hanno fatto domanda saranno ricontattati al numero telefonico da loro indicato, per conoscere il valore del buono e concordare le modalità di consegna così da poterlo utilizzare subito.

Il Sindaco Gianluca Galimberti invita ogni cittadino a presentare domanda solo se realmente in una condizione di effettiva e temporanea difficoltà. “Se non ne avete bisogno non richiedete il buono spesa, altrimenti impedirete ad altri che ne hanno realmente bisogno di riceverlo”, dichiara infatti il Sindaco. Chi dovesse presentare richiesta in assenza di effettiva condizione di bisogno deve essere consapevole che sta togliendo risorse a persone più fragili. Nel rispetto di questi valori, l’Amministrazione si riserva di effettuare controlli relativi a quanto dichiarato.

Nei prossimi giorni sarà attivata dal Comune anche una campagna di promozione di raccolta fondi con lo scopo di incrementare le risorse a sostegno delle persone in difficoltà, raccolta per la quale è stato attivato un apposito conto corrente del Banco PM Cremona, intestato al Comune di Cremona, IBAN: IT32 E 0503411401 0000001919.

In questi giorni di emergenza l’Amministrazione si è attivata per garantire risposte concrete e rapide anche grazie al costante e prezioso contributo delle reti del Terzo Settore, che non hanno esitato ad offrire la propria disponibilità.


© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

31 Marzo 2020

Commenti all'articolo

  • koglione

    2020/03/31 - 23:59

    Avrebbe dovuto scrivere in GRANDE, in MAIUSCOLO; SOLO A CHI E' STATO LICENZIATO O HA DOVUTO CHIUDERE L' ATTIVITA'. ESCLUSI DISOCCUPATI DI LUNGO CORSO E LAVORATORI IN NERO. ESCLUSI COLORO CHE NON PAGAVANO LE TASSE. SBAGLIO?

    Rispondi