Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

EMERGENZA SANITARIA

Coronavirus, stop a gratta e vinci e slot in tabaccheria

Ordinanza del sindaco Galimberti: «Il gioco non è un motivo di prima necessità»

Cinzia Franciò

Email:

cfrancio@laprovinciacr.it

19 Marzo 2020 - 11:56

Coronavirus, stop a gratta e vinci e slot in tabaccheria

Slot machine in una foto d'archivio

CREMONA (19 marzo 2020) - «Il Governo aveva già sospeso l’attività di sale gioco, sale scommesse e bingo su tutto il territorio nazionale, ma nelle attività miste (bar e tabaccai per esempio) alcuni si recavano ancora per comprare il Gratta e vinci o giocare alle macchinette. Da oggi non possono più farlo: il gioco non è un motivo di prima necessità, oltre comunque ad essere pericoloso se patologico». Lo scrive il sindaco Gianluca Galimberti dalla sua pagina Facebook. «Ho firmato un'ordinanza che impone a bar e tabaccai di svolgere esclusivamente le attività consentite dal decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri e di sospendere immediatamente tutte le tipologie di gioco che prevedono vincite in denaro, come slot, Gratta e vinci, 10 e Lotto. La nostra Polizia Locale vigilerà anche su questo divieto. Restate a casa!»

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400