Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

EMERGENZA SANITARIA

Coronavirus, gli aggiornamenti ora per ora

Francesco Pavesi

Email:

fpavesi@cremonaonline.it

24 Febbraio 2020 - 10:42

Coronavirus, gli aggiornamenti in tempo reale

MARTEDI 25 FEBBRAIO 2020

  • ORE 21
    • Fed monitora: Il virus è una minaccia per la crescita - La Fed sta monitorando da vicino gli sviluppi del coronavirus ma è ancora troppo presto per speculare sul suo impatto. Il virus è comunque una minaccia significativa alla crescita. Lo afferma il vice presidente della Fed, Richard Clarida, sottolineando che la politica monetaria non è su una traiettoria predefinita e che la Fed deciderà sui tassi riunione per riunione 
  • ORE 20
    • Rinviato a giugno il Salone del Mobile di Milano - Federlegno Arredo Eventi ha deciso "visto il perdurare dell’emergenza sanitaria" ha scelto di posticipare l’edizione del Salone del Mobile di Milano a giugno, dal 16 al 21
    • Primo caso in Algeria, è un italiano - Primo caso di nuovo coronavirus in Algeria. Lo ha annunciato il ministro della Sanità del paese africano Abderrahmane Benbouzid su EnTv, come riporta il sito Tsa-algerie. Si tratta di un cittadino italiano, secondo quanto reso noto dal ministro della Salute. L’uomo è arrivato in Algeria il 17 febbraio scorso, ed è ricoverato in isolamento all’Istituto Pasteur. «Sono state adottate tutte le misure per la presa in carico del paziente, messo in quarantena», ha precisato il ministro.
    • Secondo contagiato in Liguria - Secondo caso di contagio da coronavirus in Liguria. Lo ha comunicato la Regione spiegando che il paziente si trova a La Spezia
  • ORE 19
    • Undicesima vittima a Treviso - È morta all’ospedale di Treviso la donna di 76 anni, positiva al Coronavirus, che era stata ricoverata oggi in rianimazione per complicanze respiratorie. Lo rende noto la Regione Veneto
    • Due nuovi casi in Francia - Due nuovi casi positivi al Coronavirus sono stati segnalati oggi in Francia. Lo ha detto il direttore generale dell’Istituto di Sanità. Si tratta di un francese rientrato dalla Lombardia - e ricoverato nel centro
      della Francia - e di una donna cinese che però sarebbe già guarita.
    • In Gran Bretagna due scuole chiuse dopo una gita in Italia - Ragazzi a casa e scuole chiuse per una settimana per «una disinfezione profonda». È la decisione presa oggi da due istituti britannici - Trinity Catholic College di Middlesbrough e Cransley Private School nel Cheshire - dopo il ritorno di alcuni studenti da due gite scolastiche nel nord Italia. La prima scuola ha segnalato «pochi casi» di sintomi influenzali fra ragazzi e insegnanti di rientro, mentre la seconda ha deciso lo stop per pure ragioni precauzionali dopo il ritorno di 29 allievi tornati da una settimana bianca a Bormio.
  • ORE 18
    • Tre vittime nelle ultime ore in Lombardia - Le tre vittime sono un 84enne di Nembro, in provincia di Bergamo, un uomo di 91 anno di San Fiorano e una donna di 83 anni di Codogno, entrambi in provincia di Lodi. Sono quindi 9 le vittime in Lombardia e 1 in Veneto.
    • Borrelli: Salgono a 3 i contagiati in Sicilia - Sono 3 i contagiati in Sicilia da Coronavirus. Tutti fanno parte di una comitiva di turisti arrivati dalla Lombardia. Lo ha detto il capo della Protezione civile, Angelo Borrelli, nell’aggiornamento delle 18
    • Iss: L'Italia la popolazione è anziana, ecco perché ci sono il 2-3% dei morti - «In Italia c'è una popolazione anziana e si spiegano così i tassi di mortalità del 2-3%. Gli anziani sono più fragili, lo vediamo con l’influenza. Da quest’ultima possiamo proteggerli con il vaccino; non essendoci il vaccino per il Coronavirus c'è la mortalità. L’unica maniera per proteggerli è circoscrivere i focolai come si sta facendo». Lo ha detto Giovanni Rezza, direttore del dipartimento malattie infettive dell’Istituto Superiore di Sanità in conferenza stampa alla Protezione civile
    • Spagna, il primo caso a Barcellona è una 36enne italiana - Le autorità catalane hanno confermato il primo caso di coronavirus a Barcellona, sottolineando che si tratta di una donna italiana di 36 anni residente in Spagna. Lo riportano i media spagnoli spiegando che la donna, appena rientrata da un viaggio in Italia tra Bergamo e Milano, ieri si era recata all’ospedale catalano con alcuni sintomi
  • ORE 17
    •  Gallera: 240 casi positivi in Lombardia - «Siamo a 240 casi positivi, abbiamo fatto più di 1.800 tamponi, per i decessi aspettiamo la conferma dell’istituto superiore della Sanità». È quanto ha detto l'assessore lombardo al Welfare Giulio Gallera
    • Tenerife, due gli italiani contagiati - Sono due gli italiani contagiati dal coronavirus a Tenerife: è risultata positiva al test anche la moglie del medico contagiato e già isolato nell’ospedale di Candelaria. Lo riferisce la Efe.
    • L'Oms: Il mondo non è pronto a fronteggiare Coronavirus - Il mondo «semplicemente non è pronto» per fronteggiare la diffusione dell’epidemia di coronavirus. È l’avvertimento del capo missione dell’Oms in Cina, Bruce Aylward, da Ginevra
    • Quarantena per tre tifosi del Valencia rientrati dall'Italia -Tre tifosi del Valencia che avevano partecipato alla trasferta di S.Siro per la partita di Champions Atalanta-Valencia hanno contattato i servizi sanitari spagnoli affermando di ritenere di avere i sintomi del Coronavirus. Lo riportano i media spagnoli. Il 10 marzo è in programma la gara di ritorno alla quale è prevista la trasferta di oltre tremila tifosi bergamaschi. Dal Generalitat Valenciana hanno precisato che i sintomi dei tre tifosi «sono ancora in fase di valutazione, adesso faremo un sondaggio epidemiologico»
    • Gli Usa vietano ai militari le zone a rischio in Italia - Ai militari americani non è consentito di viaggiare nelle zone colpite dal coronavirus in Italia. Lo afferma il generale Tod Wolters, il comandante delle truppe americane in Europa, nel corso di un’audizione in Senato. Lo riporta l’agenzia Bloomberg
  • ORE 16
    • Positiva una ginecologa dell'ospedale di Manerbio - Una ginecologa di 36 anni operativa all’ospedale di Manerbio in provincia di Brescia è il secondo caso bresciano di Coronavirus. È ricoverata agli Spedali civili di Brescia e avrebbe avuto contatti con il primo contagiato bresciano, un 51enne di Pontevico, che era passato proprio dall’ospedale di Manerbio
    • Sindaco dell'area rossa: Abbandonati da governo - «Ci sentiamo abbandonati dal governo per i ritardi con cui sono stati presi i provvedimenti. Questo ha consentito alla gente già in periodo di emergenza coronavirus di andare e venire dalla zona rossa». Lo ha detto raggiunto al telefono dall’ANSA, Elia Delmiglio sindaco di Casalpusterlengo. «Dall’annuncio all’effettiva entrata in vigore del decreto è passato quasi un giorno» ha aggiunto facendo un appello ad avere «attenzione al mondo produttivo" della zona
    • Primo caso in Svizzera - «In Svizzera è stato segnalato il primo caso confermato di COVID-19 ed è in Ticino». Lo scrive il sito di Rsi, la radiotelevisione svizzera precisando che «lo ha comunicato l’Ufficio federale della sanità pubblica che informerà la popolazione in una conferenza stampa alle 17».
  • ORE 15
    • Anche le Seychelles chiudono agli italiani - Anche le Seychelles, paradiso delle vacanze, chiudono le frontiere agli italiani. In particolare, si legge in un aggiornamento sul sito di Viaggiare Sicuri gestito dall’Unità di Crisi della Farnesina, «le autorità locali hanno vietato a tutte le compagnie aeree con voli diretti alle Seychelles di imbarcare passeggeri che siano stati in Italia, Cina, Sud Corea e Iran negli ultimi 14 giorni. Analogamente, i passeggeri che arrivano via mare non potranno sbarcare se sono stati Italia, Cina, Sud Corea e Iran negli ultimi 14 giorni»
    • La Giordania vieta l'ingresso agli arrivi dall'Italia - La Giordania ha comunicato di aver deciso il divieto di ingresso nel Paese ai viaggiatori provenienti dall’Italia per l’emergenza coronavirus. Il Regno hascemita ha già proibito l’ingresso di viaggiatori provenienti dalla Cina, Corea del Sud e Iran
    • Ricciardi: 'Ridimensionare, il 95% guarisce' - «Dobbiamo ridimensionare questo grande allarme, che è giusto, da non sottovalutare, ma la malattia va posta nei giusti termini: su 100 persone malate, 80 guariscono spontaneamente, 15 hanno problemi seri ma gestibili in ambiente sanitario, il 5% è gravissimo, di cui il 3% muore. Peraltro sapete che tutte le persone decedute avevano già delle condizioni gravi di salute». Così Walter Ricciardi dell’Oms in conferenza stampa alla Protezione civile a Roma
    • Ordini medici,gestione regioni inefficace - «La gestione regionale dell’emergenza coronavirus ha dimostrato di essere inefficace: da Nord a Sud i colleghi lamentano tantissime situazioni nelle quali i medici di medicina generale, continuità assistenziale, sistemi di emergenza, ambulatori, Inps e personale degli Ospedali non sono stati messi nelle condizioni di lavorare in sicurezza». Lo afferma il presidente della Federazione nazionale degli Ordini dei medici (Fnomceo) Filippo Anelli. «Mancano o scarseggiano i dispositivi individuali di sicurezza» che le regioni «non sono riuscite a rifornire»
  • ORE 14
    • Primo caso di positività al  Coronavirus in Liguria - Il caso si sarebbe verificato a Alassio. «Manteniamo la calma - ha scritto il governatore ligure Toti sulla sua pagina social - siamo preparati e affronteremo tutto come sempre»
    • Superati gli 80mila contagi nel mondo - L’epidemia di coronavirus ha portato i contagi in tutto il mondo oltre la soglia degli 80mila. E' quanto emerge dal rilevamento in tempo reale condotto dall’università americana Johns Hopkins, secondo cui i contagi accertati finora sono quasi 80.300. Quasi 78mila solo nella Cina continentale.
  • ORE 13
    • In arrivo le regole per i comuni nelle zone senza focolai - È in arrivo una nuova ordinanza predisposta dal ministero della Salute, d’intesa con l’Istituto superiore di sanità per coordinare e rendere omogenei i comportamenti in tutte le aree che non hanno focolai, in modo da "fare chiarezza», viene spiegato, per le regioni 'no cluster'. Secondo quanto apprende l’ANSA l’ordinanza è stata trasmessa dal ministro per gli Affari regionali alla Conferenza delle Regioni per confrontarsi sui dettagli e potrebbe essere adottata in
      giornata.
    • I controllori dei treni dalla Francia scendono al confine Italia - I controllori dei treni francesi sulla linea Parigi-Milano scenderanno dai convogli al confine a partire da oggi, vista la situazione del Coronavirus in Italia. Lo ha deciso la SNCF, secondo quanto riferito dalla radio RTL. Stando all’emittente, i controllori scenderanno alla frontiera, a Modane, e daranno le consegne ai loro colleghi italiani, che proseguiranno sul percorso
    • Austria: Due persone contagiate in Tirolo - Due contagiati dal coronavirus in Tirolo. Lo riferisce il governatore Gunther Platter, citato dall’agenzia austriaca Apa. Una delle due persone, scrive l'agenzia, sembra che arrivi dalla Lombardia, ma non è ancora confermato
  • ORE 12
    • Procede bene la gravidanza della moglie del Paziente 1- La moglie del paziente 1, ricoverata al Sacco di Milano perché positiva al coronavirus, "sta bene, ha fatto l’ecografia e la gravidanza procede bene, la bambina sta bene e la gravidanza arriverà a termine": lo dice all’ANSA uno dei dirigenti del gruppo podistico dove corrono la donna, ricoverata al Sacco di Milano, e il marito, ora ricoverato a Pavia. La moglie del paziente 1 «sta bene, è sempre stata bene, è positiva al coronavirus ma asintomatica" dice il dirigente, che l’ha sentita telefonicamente ieri
  • ORE 11
    • Il Kuwait vieta i voli da e per l'Italia - Il Kuwait ha sospeso tutti i voli da e per l’Italia, la Corea del Sud e la Thailandia, a causa del diffondersi dell’epidemia di coronavirus in questi tre paesi. Lo rende noto l’agenzia Kuna. È il primo paese a far scattare un provvedimento del genere contro l’Italia. Tutti gli stranieri che hanno visitato questi paesi nelle ultime due settimane non potranno entrare in Kuwait. E non verranno emessi nuovi visti. Per i kuwaitiani di rientro sarà necessaria una quarantena
  • ORE 10
    • Più check point zona rossa, arriva l'Esercito - Sono passati da 15 a 35 i check point che presidiano la zona rossa del Lodigiano interessata dall’emergenza coronavirus. Lo riferisce il capitano Michele Capone, comandante del Nucleo Investigativo dei carabinieri di Lodi. L’ufficiale spiega che «i check point sono sensibilmente aumentati sul perimetro della cinturazione e alcuni sono stati allestiti anche all’interno della zona rossa». Sul posto, prosegue, «è arrivato anche personale dell’Esercito»
    • Regione: In Lombardia 206 positivi -Sono salite a 206 le persone contagiate da Coronavirus in Lombardia. Lo comunica stamani la Regione, aggiungendo che i tamponi eseguiti sono stati finora circa 1.800
  • ORE 9
    • Tenerife, mille persone in quarantena -  Mille persone in quarantena nell’hotel H10 Costa Adejie Palace, nella località di Adejie, dove si trovava alloggiato con la moglie il medico italiano risultato positivo al test del coronavirus a Tenerife. Lo scrive Diario de Avisos. Militari e forze dell’ordine impediscono alle persone presenti nell’hotel di uscire, così come al personale esterno di entrare nel complesso turistico
    • Sport a porte chiuse in 5 regioni -  Sono sospesi gli eventi e le competizioni sportive «di ogni ordine e disciplina, in luoghi pubblici o privati». Lo prevede il testo del nuovo decreto attuativo sul Coronavirus che riguarda tutti i comuni delle regioni Emilia-Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lombardia, Veneto e Piemonte. Resta consentito lo svolgimento di eventi e partite, nonché allenamenti, a porte chiuse nei comuni diversi da quelli della zona rossa del contagio, dove invece lo stop è totale. 
    • Fontana: Dichiarazioni di Conte infondate - «Spero che queste uscite siano una voce scappata, senza rendersi conto, oppure vuol dire che il governo inizia ad essere fuori controllo». Il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fondana, commenta così le ultime affermazioni del presidente Conte sull'emergenza coronavirus. Quelle del premier, sostiene il governatore ai microfoni di Radio Anch’io su Rai Radio 1, sono «dichiarazioni infondate e inaccettabili»
    • Stop a gite e uscite scolastiche fino 15 marzo - Gite scolastiche, sia i viaggi di istruzione sia le uscite o i progetti di scambio e gemellaggio, sospesi fino al 15 marzo per le scuole «di ogni ordine e grado». Lo prevede il dpcm attuativo del decreto sul Coronavirus firmato ieri sera che coordina le varie ordinanze degli ultimi giorni. Previsto il rimborso per chi ha già pagato i viaggi. Le assenze degli studenti oltre i 5 giorni andranno giustificate con certificato medico. Le scuole chiuse per l’emergenza potranno attivare «modalità di didattica a distanza»
  • ORE 8
    • Turista bergamasca positiva a Palermo - È risultata positiva al coronavirus la turista di Bergamo in vacanza a Palermo che ieri sera è stata ricoverata nell’ospedale Cervello per i controlli dopo aver mostrato sintomi influenzali. Lo conferma la Regione siciliana che dice: «Abbiamo un sospetto caso positivo risultato tale all’esame del tampone». È stata disposta la quarantena per il gruppo di amici della donna e per le persone che sono state a stretto contatto coi turisti. Questo è il primo caso di coronavirus accertato nel Sud Italia
  • ORE 6
    • Negativi i casi sospetti in Val d'Aosta - «Al momento non esistono casi di coronavirus, nemmeno sospetti, in Valle d’Aosta». Lo comunica il Governo della Regione autonoma Valle d’Aosta dopo i risultati,
      giunti stanotte, degli esami sui tamponi dei sei casi sospetti che sono stati eseguiti in laboratori di Milano e Torino. «Tutti i test hanno dato esito negativo», si legge in una nota. L’emergenza coronavirus è gestita da un’unità di crisi istituita dalla Protezione civile, con l’Usl della Valle d’Aosta e con la Centrale unica del soccorso
  • ORE 4
    • Quarto morto dalla quarantena della Diamond Princess - Una quarta persona è morta in Giappone dopo essere stata portata in ospedale dal periodo di quarantena osservato all’interno della Diamond Princess, la nave da crociera rimasta ancorata nel porto di Yokohama. Lo riporta la tv pubblica nipponica Nhk, secondo cui la vittima è un uomo ultraottantenne
  • ORE 3
    • Cina, 508 nuovi contagi e 71 vittime - La Cina ha accertato ieri altri 508 casi di coronavirus, portando il totale a 77.658. Le nuove morti, ha riferito la Commissione sanitaria nazionale, sono state 71 (il dato più basso da oltre due settimane), per un bilancio complessivo di 2.663. Al netto dell’Hubei, l’epicentro dell’epidemia, i nuovi casi nel resto della Cina sono stati solo nove. Nella regione focolaio con i 499 nuovi casi di contagio il totale sale a 64.786, mentre i 68 ulteriori decessi portano il totale a 2.563

LUNEDI 24 FEBBRAIO 2020

  • ORE 23
    • Virus,Tenerife:italiano positivo a test - Le autorità sanitarie delle Canarie hanno confermato un caso positivo del virus Covid-19. Secondo 'El Pais' si tratta di un italiano della Lombardia, la regione con il maggior numero di casi di coronavirus in Italia. Sarebbe un medico in vacanza nel sud di Tenerife risultato positivo al test. L'uomo aveva Accusato i sintomi e si era recato in una clinica privata. Il turista è attualmente in isolamento nella clinica Quiron Sur di Adeje, a Santa Cruz de Tenerife, in Spagna
  • ORE 22
    • Conte: Gestione di un ospedale fuori protocollo - "Non prendiamo nulla sotto gamba altrimenti non avremmo adottato misure di estremo rigore. Non possiamo prevedere l'andamento del virus: c'è stato un focolaio e di lì si è diffusa anche per una gestione di una struttura ospedaliera non del tutto propria secondo i protocolli prudenti che si raccomandano in questi casi, e questo ha contribuito alla diffusione. Noi proseguiamo con massima cautela e rigore". Lo ha detto il premier Giuseppe Conte parlando nella sede della Protezione civile
    • Slovenia: Se necessario chiuderemo i confini - Il premier dimissionario sloveno Marjan Sarec ha detto che il suo Paese è pronto anche a chiudere i confini se dovesse emergere il rischio di diffusione del coronavirus
  • ORE 21
    • Dimessi 8 italiani isolati al Celio - Sono stati dimessi gli otto italiani che, dopo essere stati rimpatriati dalla Cina il 9 febbraio scorso con un volo dell'Aeronautica militare per l'emergenza Coronavirus, hanno trascorso i quattordici giorni di isolamento nel policlinico militare di Roma del Celio. Lo comunica con una nota il ministero della Difesa. Arrivati i risultati degli ultimi tamponi, "i nostri connazionali sono stati dimessi. Cinque hanno già lasciato il policlinico militare, i restanti tre italiani andranno via nella giornata di domani".
  • ORE 20
    • Gualtieri: 'Stop tasse e mutui nella zona rossa' - Il ministro dell’Economia Roberto Gualtieri ha firmato il decreto ministeriale per la «sospensione degli adempimenti e i pagamenti dei tributi e delle ritenute fiscali per cittadini e imprese della cosiddetta zona rossa che stanno subendo conseguenze più pesanti» dell’emergenza Coronavirus. Una misura, ha detto al Tg1, «doverosa per cittadini ai quali siamo tutti vicini». Gualtieri ha annunciato anche di avere «già concordato con Abi la sospensione delle rate dei mutui per i residenti della zona rossa».
    • Un altoatesino contagiato, è stato in Lombardia - Un altoatesino che ha passato un periodo di tempo in una zona a rischio della Lombardia potrebbe essere il primo caso di contagio da Coronavirus in Alto Adige. A quanto si apprende dalla provincia di Bolzano, il trentenne, dopo essere risultato negativo ad un primo test, è risultato positivo al secondo. La Provincia ritiene il contagio «altamente probabile» e attende riscontri dall’Istituto superiore di Sanità.
    • Settima vittima a Como: morto un paziente dializzato - È morto questo pomeriggio all’ospedale Sant'Anna di Como il paziente trasferito dal Lodigiano nel fine settimana risultato positivo al tampone sul Coronavirus. L’uomo, 62 anni, residente a Castiglione d’Adda, già dializzato, presentava una serie di importanti patologie croniche pregresse. Aveva contratto il Covid-19 ed era stato trasferito nell’ospedale comasca nella notte tra venerdì e sabato. Lo si apprende da fonti ospedaliere confermate dalla Regione. Nella giornata di ieri le condizioni del paziente sono peggiorate tanto da costringere i sanitari del Sant'Anna a trasferirlo dal reparto di malattie infettive in terapia intensiva. Nel corso del pomeriggio il decesso.
  • ORE 19
    • Il paziente Albettone negativo a virus -Il presidente della Regione Veneto Luca Zaia ha reso noto che gli analisti delle malattie infettive dell’Ospedale Santorso di Vicenza «confermano che il paziente di Albettone, che secondo quanto dichiarato da lui stesso sarebbe stato a Codogno, è risultato negativo al test del coronavirius». Lo apprende l’ANSA dallo stesso presidente Zaia.
    • Federazione Bosnia: 'Non andare in Italia' - Le autorità sanitarie della Federazione croato-musulmana, una delle due entità che compongono la Bosnia-Erzegovina (l'altra è la Republika Srpska), ha sconsigliato alle scuole di organizzare viaggi in Italia a causa dell’epidemia di coronavirus. Secondo il portale Klix.ba, si chiede al tempo stesso ai cittadini di evitare i viaggi, oltre che in Italia anche in Cina, Corea del sud e Iran. Misure di controllo e prevenzione sono state decise anche alle frontiere per i viaggiatori provenienti da tali Paesi.
    • L'Irlanda sconsiglia i viaggi in Italia - Il governo irlandese sconsiglia da oggi i viaggi «nelle aree interessate» dalla diffusione del coronavirus in Italia. Lo si legge sul sito del ministero degli Esteri, che in una mappa indica come zone a rischio, 5 regioni italiane: Lombardia, Veneto, Piemonte, Emilia-Romagna e Lazio. Quanto alle misure precauzionali interne, il governo sta ancora «valutando» eventuali provvedimenti per la partita del Sei Nazioni di rugby Irlanda-Italia (Dublino, 7 marzo). Mentre non ha per ora cancellato gli eventi pubblici per San Patrizio.
    • Borsa: tonfo Wall Street, Dj -3,71%, Nasdaq -4,12% - Wall Street accentua le perdite. Il Dow Jones perde 1.065 punti, lasciando sul terreno il 3,71% a 27.917,91 punti. Il Nasdaq cede il 4,12% a 9.182,32 punti. Lo S&P 500 arretra del 3,66% a 3.215,68 punti. Gli investitori che iniziano a fare i conti con la possibilità di una severa recessione globale a causa del coronavirus, seguita da una rapida ripresa una volta che l’emergenza sarà sotto controllo. Un’ipotesi che spinge l’attenzione sulla Fed, dalle quale è atteso un taglio dei tassi di interesse forse già in marzo
    • L'autista italiano a Lione negativo al test - È risultato negativo al test del coronavirus l’autista italiano di un pullman della Flixbus partito da Milano e arrivato a Lione, dove era stato ricoverato per sintomi sospetti. Lo ha comunicato l’autorità sanitaria regionale, secondo quanto riferisce la Flixbus. «Nessuno dei passeggeri ha avuto sintomi. Il test Covid-19 effettuato sull'autista che era stato condotto all’Ospedale Civile di Lione ha dato esito negativo», ha reso noto la compagnia
  • ORE 18
    • Borrelli (Protezione Civile): 'Non ci sono altri focolai' - «Non ci sono altri focolai oltre ai due in Veneto e in Lombardia già circoscritti». Lo ha detto il capo della protezione civile Borrelli in una conferenza stampa
    • Medici di base in quarantena, rischio carenza - Nelle zone della Lombardia focolaio del Covid-19 è a rischio la presenza sul territorio dei medici di famiglia. È l’allarme della Federazione nazionale dei medici di medicina generale (Fimmg) che sottolinea la mancata sostituzione. Nelle ultime ore - spiega - ben 7 medici di base sono stati posti in quarantena nel Basso Lodigiano e altri 2 a Bergamo. Nei giorni scorsi era stato ricoverato il medico di Codogno che aveva visitato il 38enne risultato positivo, mentre a Vò Euganeo, in Veneto, altri tre medici di base sono in isolamento.
    • Borrelli (Protezione Civile): 'Non ci sono conferme di legami tra i focolai«Non ci sono altri focolai» per il Coronavirus. «Sui legami tra focolai non ci sono ancora conferme». Lo ha detto il capo della Protezione civile, Angelo
      Borrelli.
    • Bilancio ufficiale: sei vittime - Sono al momento 6 le vittime del coronavirus in Italia, confermate dal Dipartimento della Protezione Civile al quale il premier Giuseppe Conte ha affidato il compito di fornire il bilancio ufficiale dei contagiati per il virus. Stando ai numeri ufficiali, dunque, si registrano 5 vittime in Lombardia e 1 in Veneto, il 77enne Adriano Trevisan di Vò Euganeo. Le 5 vittime lombarde sono invece una donna di 77 anni di Casalpusterlengo trovata morta nella sua villetta e risultata positiva al coronavirus nel tampone eseguito post-mortem; una donna di 68 anni di Trescore Cremasco morta all’ospedale di Crema; un pensionato 84enne di Villa di
      Serio, deceduto all’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo; un uomo di 88 anni di Caselle Landi, in provincia di Lodi; un 75enne di Castiglione d’Adda, uno dei paesi nel focolaio del virus, che era stato portato all’ospedale di Lodi con un infarto. Sottoposto al test è risultato positivo al Coronavirus e trasferito al Sacco di Milano, dove è morto oggi.
    • In Italia 229 contagiati - Sono 229 i contagiati in Italia dal coronavirus, comprese 6 vittime ufficiali e una persona che è guarita. Il nuovo dato è stato fornito dal commissario straordinario Angelo Borrelli nel corso di una conferenza stampa alla Protezione Civile
    • Possibili disagi per i treni anche domani - Ancora non si hanno certezze su quando riprenderà la circolazione dei treni sulla linea Lodi Piacenza che è bloccata dalle 13.30 per controlli sanitari e "attività precauzionali" alla stazione di Casalpusterlengo, nella zona rossa del Coronavirus. «In via precauzionale - spiega Rfi in una nota -, l’offerta dei servizi di trasporto da domani, martedì 25 febbraio, sarà ridotta, anche in funzione della domanda di trasporto prevista dalle imprese ferroviarie»
    • Pm di Milano: 'Speculazione su mascherine e gel'- La Procura di Milano ha aperto un fascicolo con l’ipotesi di «manovre speculative» su generi di prima necessità in relazione alle vendite a prezzi folli, in
      particolare su piattaforme online, di gel disinfettanti e mascherine in questi giorni di emergenza Coronavirus. Il fascicolo al momento è a carico di ignoti ed è coordinato dagli aggiunti Tiziana Siciliano e Eugenio Fusco e la Gdf effettuerà un primo monitoraggio per gli accertamenti.
  • ORE 17
    • Borsa: Milano chiude con un crollo, Ftse Mib -5,4% - Giornata pesantissima per Piazza Affari: sull'effetto Coronavirus, che ha coinvolto anche le altre Borse europee, l’indice Ftse Mib ha chiuso in calo del 5,43% a 23.427 punti, l’Ftse All share in ribasso del 5,51% a quota 25.431. 
  • ORE 16
    • Oms: 'Il mondo si prepari a una potenziale pandemia' - «Dobbiamo contrarci sul contenimento e allo stesso tempo fare ogni cosa possibile per prepararci ad una potenziale pandemia». Lo ha detto il direttore generale dell’Oms Tedros Adhanom Ghebreyesus. «Ogni Paese deve fare le sue valutazioni a seconda del proprio contesto. Anche noi lo faremo, monitorando 24 ore la situazione», ha aggiunto, puntualizzando che «c'è necessità di misure cautelative, ma non di paura»
    • Oms: 'Molto preoccupati per aumento dei casi in Italia'  - «Siamo profondamente preoccupati per l'improvviso aumento dei casi in Italia, Iran e Corea del Sud». Lo ha detto il direttore generale dell’Oms Tedros Adhanom Ghebreyesus nel suo briefing quotidiano sul coronavirus precisando che «al momento fuori dalla Cina ci sono 2074 casi in 28 Paesi e 23 morti»
    • La Grecia sospende le gite in Italia - La Grecia ha sospeso le gite scolastiche in Italia e sta facendo rientrare le scolaresche che già si trovano nel nostro Paese. Lo ha reso noto la ministra dell’istruzione Niki Kerameos. Intanto, la compagnia greca Aegean ha fatto sapere che i suoi voli da e per l’Italia non
      subiranno variazioni, ma se qualcuno desidera cancellare il  viaggio in Italia, sarà rimborsato.
    • La Serbia sconsiglia viaggi in aree a rischio dell'Italia - Il Ministero serbo dell’Istruzione ha indicato oggi alle scuole superiori in Serbia di rimandare viaggi di studio in Italia a causa dell’epidemia di coronavirus. Il ministero degli Affari esteri serbo ha intanto raccomandato di non recarsi in aree in pericolo in Italia fino a nuove disposizioni e consiglia di non viaggiare fino a quando la situazione non sarà normalizzata. Il Ministero della Sanità inoltre, ha chiesto una maggiore sorveglianza e un controllo speciale dei viaggiatori provenienti dall’Italia in tutti i valichi di frontiera.
  • ORE 15
    • Spadafora: 'Decreto per partite a porte chiuse' - Il ministro per le politiche giovanili e lo sport, Vincenzo Spadafora, ha già proposto al Presidente del Consiglio Giuseppe Conte lo schema di dpcm che prevede la possibilità di svolgere partite a porte chiuse nelle aree a rischio contagio da coronavirus. La decisione, spiegano fonti ministeriali, è già stata presa ieri sera e lo schema è pressoché ultimato.
    • Esperto: 'Non ci sono rimedi che immunizzano' - «Attenzione, in questo momento abbiamo notizia che stanno circolando tanti ciarlatani che cercano di vendere rimedi specifici contro il coronavirus: non esistono né rimedi naturali né rimedi omeopatici che possano in qualche maniera renderci immuni da questa infezione». Lo ha
      affermato Pier Luigi Lopalco, professore di Igiene all’Università di Pisa, intervenendo a 'Coronavirus - il punto 
      dell’ANSA'
    • Sesta vittima, morto a Milano un 80enne di Castiglione d'Adda (Lodi) - È morto all’ospedale Sacco di Milano un ottantenne di Castiglione d’Adda risultato positivo al Coronavirus. Giovedì scorso era stato portato dal 118 all’ospedale di Lodi per un infarto, stesso giorno in cui era arrivato il 38enne che
      è stato il primo paziente risultato positivo al virus. L’ottantenne è stato ricoverato in rianimazione e poi,
      risultato positivo al virus, trasferito al Sacco di Milano dove è deceduto.
    • Donna di Crema morta a Brescia, notizia smentita - In merito alla notizia diffusa dagli organi di stampa in relazione ad una morte agli Spedali Civili di Brescia, sentita la Direzione Sanitaria dell'Azienda Socio Sanitaria Territoriale, Regione Lombardia smentisce tale informazione, precisando che in tale struttura non si è verificato alcun decesso.
  • ORE 14
    • Controlli in stazione a Casalpusterlengo: circolazione ferroviaria bloccata e maxi ritardi. Il traffico ferroviario è sospeso dalle 13.30 fra Lodi e Piacenza, linea convenzionale Milano – Bologna, per controlli sanitari nella stazione di Casalpusterlengo. Controlli che sarebbero legati alla positività ai testi del Coronavirus di un capostazione. Ritardi fino a 90 minuti
    • Lettera della Lega Serie A al Governo: "Gare a porte chiuse" - Il presidente della Lega calcio di serie A, Paolo Dal Pino, ha appena inviato una lettera al Governo, attraverso il ministro dello sport, Spadafora, quello dell’Interno, Lamorgese, e quello della Salute, Speranza, per chiedere che nei territori considerati a rischio coronavirus le
      gare di calcio non vengano sospese, ma siano disputate a porte chiuse. Lo apprende l’ANSA. Si tratta di un atto formale, che la Lega delle società motiva nella lettera con il «calendario già saturo di impegni» e la necessità che le competizioni si concludano «entro il 24 maggio stante l’avvio dei prossimi Europei di calcio».
  • ORE 13
    • L'Italia vuole una riunione con i Paesi confinanti - Il governo italiano ha proposto una riunione con i ministri della Salute dei paesi confinanti con l'obiettivo di «arrivare a condividere linee d’azione comuni». E' quanto emerso nella riunione di oggi alla protezione civili con il premier Giuseppe Conte, i ministri ed alcuni governatori che oggi «hanno manifestato preoccupazione per la mobilità dei cittadini italiani pendolari transfrontalieri».
  • ORE 12
    • Bloccato a Lione un bus dall'Italia - Bloccato a Lione, nel sud della Francia, un bus proveniente dall’Italia settentrionale. E' quanto scrivono i media locali spiegando che lo stop del mezzo è scattato dopo che una passeggera ha chiamato la polizia, allarmata dalla «forte e anomala tosse» dell’autista del mezzo. I passeggeri del pullman della compagnia Flixbus, sottolinea il sito de Le Progres, sono stati bloccati questa mattina, intorno alle 7 all’autostazione di Perrache e al momento "restano confinati».
    • Quinta vittima a Caselle Landi (Lodi) - Sono cinque le vittime in Italia del Coronavirus. Lo ha detto il capo della Protezione Civile Angelo Borrelli sottolineando che la quinta vittima è un adulto di 88 anni di Caselle Landi, in provincia di Lodi.
    • La Federugby ferma l'attività - Anche il rugby si ferma a causa dell’emergenza Coronavirus. Lo rende noto, con un comunicato apparso sul sito ufficiale, la Federazione. «La Federazione italiana rugby - si legge - facendo seguito alle ordinanze disposte dalle autorità competenti e del Coni, in tema di contenimento dell’emergenza epidemiologica in atto, per il fine settimana del 28 febbraio-1 marzo sospende i campionati nazionali, inclusa tutta l’attività giovanile, ma anche l'attività di raduno delle Nazionali nelle regioni raggiunte dai dispositivi».
  • ORE 11
    • La Croazia sospende le gite delle scuole in Italia - La Croazia ha deciso di sospendere tutte le gite scolastiche in Italia per un mese per limitare al massimo il rischio di diffusione dell’epidemia da coronavirus. Il ministero degli Esteri ha invece consigliato ai cittadini croati di evitare viaggi in Veneto e in Lombardia, regioni che sono state dichiarate «a rischio di contagio da coronavirus». Un gruppo di 42 studenti e quattro docenti di un liceo di Pola rientrato da Venezia ieri, è stato messo in isolamento domiciliare e sotto osservazione per due settimane.
    • Il centro di Milano è semideserto - In centro a Milano non è il solito frenetico lunedì mattina in cui si incrociano in corso Vittorio Emanuele, l’arteria pedonale principale, centinaia di turisti e persone che vanno al lavoro o che fanno shopping. Il corso questa mattina era quasi deserto così come piazza Duomo, dove passeggiavano solo poche persone, anche turisti stranieri armati di mascherina sul viso. Fuori dal Duomo non c'è la consueta coda di persone in attesa di visitare il monumento più famoso di Milano, che rimarrà chiuso al pubblico, come recita un cartello affisso a una transenna, il 24 e il 25 febbraio. Nella cattedrale cittadina sono sospese le messe, oltre alle visite turistiche, le persone che desiderano pregare lo possono fare, come spiegano ai cittadini che chiedono informazioni gli addetti presenti all’esterno della chiesa. Chiusi i musei principali del centro, Museo del 900 e Palazzo Reale, anche qui i cartelli avvisano le persone della chiusura fino al primo marzo, in ottemperanza all’ordinanza della Regione. I negozi semi deserti, anche quelli delle grandi catene di abbigliamento che sono sempre affollati dal lunedì alla domenica. Niente code alle casse, nei negozi si aggira qualche persona con la mascherina e anche alcune commesse la indossano "per precauzione» hanno spiegato. Niente via vai nel Salotto di Milano, la Galleria Vittorio Emanuele II, dove passeggia solo qualche turista per farsi fare qualche scatto davanti ai negozi dei grandi marchi. I bar nelle vie laterali al Duomo e alla Galleria sono un pò la cartina al tornasole di questa Milano deserta: «mai visto un lunedì così e sono qua da 20 anni», ha spiegato un barista, «io so come sono i lunedì e questo non è uno normale», ha aggiunto un altro.
    • Scuole chiuse per una settimana in Trentino - Chiusura di asili, scuole e università prolungata per tutta la settimana corrente e annullamento delle manifestazioni carnevalesche previste per la giornata di domani in Trentino. Sono le ultime decisioni che la Giunta provinciale ha discusso e deciso di adottare in via prudenziale al termine di una riunione di aggiornamento svoltasi questa mattina. Già ieri, dopo la comunicazione di tre persone contagiate dal corona virus a Fai della Paganella, tre turisti lombardi già trasportati all’ospedale di Bergamo, la Giunta provinciale aveva deciso di intensificare l’igienizzazione dei mezzi di trasporto pubblico e di disporre la chiusura dell’Università, concordata con il Rettorato, per tutta la settimana. Il provvedimento non riguarda il personale docente, tecnico e amministrativo. Prevista anche la chiusura al pubblico delle aule e delle biblioteche universitarie della città. Salvo ulteriori comunicazioni, si riapre lunedì 2 marzo. Sono in corso inoltre contatti con la Diocesi per quanto riguarda la gestione di cerimonie che prevedono un considerevole afflusso di fedeli. «Per quanto riguarda il Carnevale - spiega il presidente della Provincia, Maurizio Fugatti - abbiamo tenuto conto delle decisioni assunte da Veneto e Lombardia, regioni a noi confinanti. In questo momento in Trentino non risultano problemi. Ma, pur sapendo che molte iniziative si svolgono all’aperto, il notevole assembramento di persone di ogni età ed il rischio che tra di loro possa esserci qualcuno che proviene dalle zone lombarde e venete poste in isolamento, consiglia una linea di prudenza».
  • ORE 10
    • Volo Alitalia bloccato a Mauritius - È un volo dell’Alitalia con 300 persone a bordo l’aereo bloccato alle Mauritius dalle autorità locali. In questo momento, secondo quanto si apprende da fonti informate, stanno permettendo lo sbarco solo ai passeggeri provenienti dalle zone italiane non a rischio coronavirus. Gli altri restano dentro l’aereo.
    • Lodigiano e Piacentino, nessun problema per le scorte dei supermercati - Nessun problema per le scorte di magazzino dei supermercati nel Lodigiano e nel Piacentino. Sono inoltre già state attivate consegne extra per rifornire i punti vendita. Lo assicura la vicepresidente di Confcommercio e numero uno della filiera alimentare (Confali) della confederazione, Donatella Prampolini, spiegando che «nel weekend sono stati sotto assedio e svuotati soprattutto i supermercati del Piacentino» ma «abbiamo riorganizzato i turni e le risorse di personale per far fronte all’emergenza anche per l’assenza obbligata dei dipendenti della zona rossa».
  • ORE 9
    • Cinquemila chiamate in un'ora, in tilt numero verde Lombardia - Con l’aumentare del numero dei contagiati e la crescente preoccupazione nell’opinione pubblica anche il numero verde per l’emergenza Coronavirus fornito in Lombardia, preso d’assalto, ieri, è andato in tilt. La segnalazione è giunta all’ANSA da molti cittadini che non solo non riuscivano a trovare libero, ma non riuscivano proprio
      a connettersi, con la telefonata che cadeva dopo il primo squillo. Il problema è durato per molte ore. Secondo quanto si è appreso le oltre centro linee in entrata del numero verde sono andate in sovraccarico per l’arrivo, secondo fonti mediche, di oltre 5mila telefonate all’ora. Stamani, secondo quanto appreso, la situazione è temporaneamente migliorata per poi tornare ad essere critica. 
  • ORE 8
    • Quarto morto in Italia a Bergamo - Una terza persona è deceduta a causa del Coronavirus in Lombardia, quarta vittima dunque in Italia. Si tratta di un uomo di 84 anni che era ricoverato al Giovanni XXIII di Bergamo.
  • ORE 7
    • In Basilicata quarantena per chi viene dal Nord - «Tutti i cittadini che rientrano in Basilicata provenienti dal Piemonte, Lombardia, Veneto, Emilia Romagna e Liguria o che vi abbiano soggiornato negli ultimi 14 giorni dovranno rimanere in quarantena presso il proprio domicilio per 14 giorni, comunicando la propria presenza ai competenti servizi di sanità pubblica». Lo dispone un’ordinanza sul Coronavirus emessa dal Presidente della Regione Basilicata, Vito Bardi. Con il provvedimento del governatore lucano è stato inoltre disposto che «i sindaci di tutti i comuni della Basilicata in collaborazione con tutte le altre istituzioni comunali censiranno i cittadini provenienti dalle stesse regioni».
    • Borsa: tonfo Seul, chiude a -3,87% - La Borsa di Seul crolla sotto il peso dell’effetto coronavirus che in Corea del Sud ha registrato finora 7 vittime e 763 casi di infezione accertati: l’indice Kospi brucia 83,80 punti, scivolando a quota 2.079,04 (-3,87%). Il Paese presenta il bilancio più pesante di contagio fuori dalla Cina, al punto che ieri il presidente Moon Jae-in ha dovuto annunciare il rialzo dell’allerta al massimo livello, a rosso.
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400