il network

Giovedì 27 Febbraio 2020

Altre notizie da questa sezione


CASTELLEONE. SICUREZZA

Deciso l'abbattimento di 20 piante del viale

Il fitopatologo di fiducia del Comune ha certificato lo status di insicurezza di almeno una ventina di ippocastani dislocati lungo la parte nord della strada. L'assessore Guarneri: "Scelta dolorosa ma inevitabile"

Deciso l'abbattimento di 20 piante del viale

CASTELLEONE (15 febbraio 2020) - Viale Santuario meno verde ma più sicuro. Il fitopatologo di fiducia del Comune ha certificato lo status di insicurezza di almeno una ventina di ippocastani dislocati lungo la parte nord della strada, nel tratto compreso tra il semaforo e la Madonna della Misericordia. E l’amministrazione ne ha tratto le conseguenze, predisponendo l’abbattimento. «Una scelta dolorosa ma inevitabile – spiega l’assessore Fiorenza Guarneri – anche perché generata da errori commessi in passato, in primis la scelta di essenze non ideali, e in seconda battuta una piantumazione troppo ravvicinata e soffocante. Proprio per questo gli alberi tagliati non verranno rimpiazzati in toto: ne verrà interrato qualcuno in meno rispetto a quelli presenti oggi ma più distanziati, in modo da assicurarne una crescita sana e sicura. Adotteremo un criterio più razionale per far sì che il fastidioso conflitto tra mondo vegetale e mondo umano non si ricrei anche in futuro».
Anche le essenze verranno cambiate: non più ippocastani ma platani e tigli, più adatti secondo gli esperti ad essere collocati lungo il viale. Nel complesso il patrimonio arboreo castelleonese non uscirà ridimensionato, perché in altre parti del territorio comunale si è già proceduto (e in altre ancora si procederà a breve) alla messa a dimora di nuove piante. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

14 Febbraio 2020

Commenti all'articolo

  • Paolo

    2020/02/15 - 08:02

    "Fastidioso conflitto fra il mondo vegetale e mondo umano"?

    Rispondi