il network

Lunedì 13 Luglio 2020

Altre notizie da questa sezione


L'INTERVISTA

Marco Alì: «Biotecnologie, una passione da quando avevo 7 anni»

Laurea magistrale in Biotecnologie Industriali con dottorato in Ricerca Biomedica Integrata. Come consulente scientifico collabora con diversi enti di ricerca ed aziende per lo sviluppo di nuove tecnologie al servizio dei pazienti

Marco Alì: «La passione per le biotecnologie da quando avevo 7 anni»

Il ricercatore Marco Alì

CREMONA (22 gennaio 2020) - Ventinove anni, nato sotto il segno del Leone, Marco Alì, diploma al Liceo Scientifico Tecnologico Torriani e laurea magistrale in Biotecnologie Industriali presso l’Università degli Studi di Parma con dottorato in Ricerca Biomedica Integrata presso l’Università degli Studi di Milano, oggi trascorre la sua vita fra Milano e Roma, dove collabora come consulente scientifico con diversi enti di ricerca ed aziende per la ricerca e sviluppo di nuove tecnologie al servizio dei pazienti. «La mia passione per le biotecnologie nasce nel 1997 con un viaggio a New York insieme alla mia famiglia. Da piccolo ero un bambino molto curioso, chiedevo continuamente il perché delle cose; proprio per questo i miei genitori, durante i nostri viaggi, mi portavano spesso nei Musei della Scienza e della Tecnica. Tempo fa ho ritrovato in cantina una vecchia foto di me bambino, di quelle stampate ancora su pellicola, in cui osservo perplesso la ricostruzione fossile di un Tyrannosaurus Rex esposto in un museo di New York. Rimasi affascinato da tutta quella maestosità e da lì nacque la mia passione per i dinosauri. Così, quando vidi per la prima volta Jurassic Park in televisione, scoprii le biotecnologie e me ne innamorai».

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

21 Gennaio 2020