il network

Mercoledì 26 Febbraio 2020

Altre notizie da questa sezione


CREMONA

Salva la scuola della Cava, l'Abbadia non chiuderà

Il Provveditorato ha approvato la deroga per la classe prima: sarà varata anche con meno di quindici alunni

Salva la scuola della Cava, l'Abbadia non chiuderà

CREMONA (19 gennaio 2020) - La classe prima si farà: ne sono convinte le maestre della scuola primaria di Cavatigozzi: Susanna Pagliari, Nicla Liuzzi, Mariangela Zapponi, Monica Carubelli, Manuela Andreoli, Carmen Campobasso, Barbara Nolli, Margherita Caiafa, Erica Ghisolfi. Ne sono convinti il vicepreside dell’istituto comprensivo Cremona 5, Sergio Pillitteri, il rappresentante del provveditore Fabio Donati, l’assessore alle politiche educative del Comune, Maura Ruggeri, la presidentessa del comitato di quartiere Cremona 3, Stefania Lampugnani. Il prossimo anno scolastico 2020/2021 la classe prima elementare ci sarà. L’Abbadia di Cavatigozzi allontana da sé il rischio chiusura, rischio che sarebbe stato certezza, se per il secondo anno di seguito non si fosse formata la prima. «Abbiamo ottenuto una deroga dal provveditore, Fabio Molinari, per formare la classe prima anche sotto i 15 iscritti — spiega Sergio Pillitteri —. La possibilità di fare la prima il prossimo anno è importante per il plesso, per il quartiere e per il nostro comprensivo». Per questo ieri mattina in occasione della giornata di open day docenti, famiglie di Cavatigozzi e autorità si sono dati appuntamento per ribadire la volontà di non far morire l’Abbadia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

18 Gennaio 2020