il network

Giovedì 27 Febbraio 2020

Altre notizie da questa sezione


CREMONA

Spintoni ai carabinieri per colpa di una colica, patteggia otto mesi

Il nigeriano ospitato alla Casa dell’Accoglienza aveva anche 9 involucri di marijuana. Caduta l’accusa di detenzione ai fini di spaccio

Corsa al posto di presidente, inchiesta sul Tribunale

Il tribunale di Cremona

CREMONA (17 gennaio 2020) - Tutta colpa di una dolorosissima colica renale, certificata dai referti medici del Pronto soccorso, se ha aggredito un vice brigadiere e un appuntato scelto dei carabinieri mentre l’8 gennaio scorso lo arrestavano per averlo trovato con nove dosi di marijuana, nella Casa dell’Accoglienza. Ma è grazie alla colica renale se I.O., nigeriano di 25 anni, ha beneficiato della sospensione condizionale della pena in coda al patteggiamento a 8 mesi di reclusione per resistenza a pubblico ufficiale. Mentre è caduta l’altra accusa di detenzione della droga per cederla.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

17 Gennaio 2020

Commenti all'articolo

  • marco

    2020/01/18 - 08:14

    Che schifo .... poi si domandano perchè la gente vota meloni e salvini .....

    Rispondi

  • They

    2020/01/18 - 07:59

    Giudici politicizzati ed inutili che mangiano alle spalle degli italiani ma non fanno nulla per tutelarli!

    Rispondi

    • alfredo

      2020/02/02 - 22:08

      la corruzione e il loro mestiere.

      Rispondi

  • PAMELA

    2020/01/17 - 23:40

    Evviva la giustizia!!! ... roba da matti!!! Infatti cosa ci faceva un nigeriano in possesso di ben 9 ( ...non 1o 2 ...) involucri di mariuana?!! .... gli servivano forse per farsi passare i dolori derivanti dalla colica renale?! ... e quindi, secondo questo pseudo magistrato che l'ha giudicato ... è normale E lecito aggredire le forze dell'ordine se uno sta male ?!! ... A questo punto mi sorge spontanea una domanda: se si fosse trattato di un italiano, il trattamento sarebbe stato lo stesso? ... io dubito molto ... Italia = sempre più Repubblica delle banane !!!

    Rispondi

  • Alessandro

    2020/01/17 - 22:21

    Infatti è una normalissima prassi l'aggressione da parte di chi ha coliche renali, anche maltrattamenti familiari la maggior parte è dovuta a coliche renali. Almeno spero che i riferti non si siano limitati ad un foglietto di carta ma ad un'analisi ecografica o TC.

    Rispondi

  • Andrea

    2020/01/17 - 20:13

    ......CASA DELLO SPACCIO.....SEMPRE APERTA.....

    Rispondi