Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

BASSA PIACENTINA

Nuovo insediamento, promessi 400 nuovi posti di lavoro

Trattative in corso nel Piacentino, fra Caorso e Monticelli d’Ongina: multinazionale alimentare interessata. Indotto importante anche nel Cremonese. Già contattati i proprietari delle aree, ora incontri con gli amministratori

Daniele Duchi

Email:

dduchi@laprovinciacr.it

04 Gennaio 2020 - 07:43

Nuovo insediamento, promessi 400 nuovi posti di lavoro

Un magazzino di logistica

MONTICELLI D'ONGINA/CAORSO (4 gennaio 2020) - La promessa di circa 400 posti di lavoro e un interessante indotto, che potrebbe riguardare sia il territorio piacentino sia quello cremonese: una multinazionale che opera nel settore alimentare è in trattativa per costruire su un’area di circa 400mila quadrati al confine fra Caorso e Monticelli d’Ongina, proprio dove dovrebbe sorgere l’annunciato snodo ferroviario intermodale già approvato dalla Commissione europea. A trattare i terreni, con contatti già avviati con i proprietari e una buona dose di fretta, è una società immobiliare veneta che agisce per conto della misteriosa multinazionale. Per ora né ai potenziali venditori né alle due amministrazioni comunali – già contattate, anche se da parte dei politici vige il più stretto riserbo – è stato ufficializzato il nome dell’acquirente. Ma si sa che l’interesse parte da una nota azienda che opera nel settore della logistica alimentare, interessata alla Bassa Piacentina anche per la vicinanza del casello autostradale che potrebbe consentire rapidi spostamenti delle merci stoccate in loco e da distribuire nel Nord Italia.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400