Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

ATS VAL PADANA

Sale il rischio influenza, oltre 40.000 vaccinati

Incremento notevole in provincia rispetto allo scorso anno: 30.250 sono ultra 65enni

Cinzia Franciò

Email:

cfrancio@laprovinciacr.it

29 Dicembre 2019 - 08:44

Sale il rischio influenza, oltre 40.000 vaccinati

CREMONA (29 dicembre 2019) - Nonostante il notevole incremento di vaccini rispetto allo stesso periodo di un anno fa – al momento oltre seimila dosi in più – parecchi cremonesi rischiano di dovere accogliere il 2020 a letto con l’influenza. Stando all’ultimo bollettino settimanale dell’Istituto superiore di sanità, meglio noto come Influnet, l’incidenza nazionale è infatti pari a 4,1 casi ogni mille assistiti e i più colpiti sono i bambini al di sotto dei cinque anni, fra i quali si osserva un’incidenza di 11,5 casi ogni mille.  Per il momento, però, l’andamento della curva epidemica è sovrapponibile a quello della scorsa stagione influenzale e a limitare i danni evitando un eccessivo incremento dei casi è stata anche e soprattutto l’efficace campagna vaccinale: solo nel Cremonese a metà dicembre sono state 40.220 le persone che hanno deciso di ricorrere al vaccino, di cui 30.250 ultra sessantacinquenni. I dati, come spiega il dottor Carlo Rossi dell’Ats Val Padana settore Prevenzione delle malattie infettive, sono stati estratti dai portali ufficiali di Ats nel quale vengono registrate le vaccinazioni già effettuate sia dalle strutture sanitarie (Asst e Rsa) sia dai medici di medicina generale e pediatri di famiglia.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400