Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CREMONA E MOSCAZZANO

Canale e Savoldi nel Dipartimento Europa e Cooperazione Internazionale di Anci Lombardia

Significativa rappresentanza in Regione del nostro territorio con il consigliere comunale di Cremona e il sindaco di Moscazzano

Francesco Pavesi

Email:

fpavesi@cremonaonline.it

23 Dicembre 2019 - 19:35

Canale e Savoldi nel Dipartimento Europa e Cooperazione Internazionale di Anci Lombardia

MILANO (23 dicembre 2019) - Arriva da Milano la notizia dell’insediamento del Dipartimento Europa e Cooperazione Internazionale di Anci Lombardia. Presieduta da Carmine Pacente, consigliere comunale di Milano, vanta al suo interno una significativa rappresentanza cremonese: Santo Canale, consigliere comunale di maggioranza al terzo mandato, componente della segreteria cittadina e provinciale del Partito Democratico nonché referente sul territorio del segretario Dem Nicola Zingaretti, e Gianluca Savoldi, sindaco di Moscazzano al fianco di Canale nella segreteria provinciale, entrambi con delega alla comunicazione.

Nonostante la costituzione molto recente del dipartimento Europa in Anci Lombardia, i membri hanno già dato inizio ai lavori con una prima seduta di insediamento.

All’ordine del giorno un focus sui progetti e sulle iniziative in corso: si è parlato dei consigli comunali aperti e del Progetto “Lombardia Europa 2020 - SEAV”.

Obiettivo di quest’ultima iniziativa è quello di creare 12 Uffici Europa in ogni provincia lombarda (i Seav, Servizi Europa di Area Vasta), che facciano rete tra le migliori esperienze esistenti affinché crescano e si diffondano le competenze del personale degli enti locali nello strategico settore della progettazione e dell’attivazione dei fondi europei. Un progetto finanziato da Regione Lombardia e co-progettato da ANCI Lombardia.

L’iniziativa prevede laboratori tematici, formazione, coaching, assistenza diretta ai tecnici degli enti locali, fino alla start up di veri e propri uffici territoriali in convenzione dedicati all’individuazione dei bisogni e alla progettazione utile a ottenere finanziamenti europei.

Infine, i componenti del dipartimento hanno gettato le basi per la redazione del nuovo POR FSE per Regione Lombardia, il documento che guida l’impiego dei fondi dell’Unione Europea e che contiene indicazioni riguardo l’ammontare di risorse disponibili e i tipi di progetti realizzabili. L’obiettivo emerso è stato quello di individuare alcuni progetti chiave per far atterrare risorse in Regione; il documento dovrà essere redatto e poi supportato in tutte le sedi.

“Esperienza certamente molto positiva quella iniziata in Anci Lombardia” – ha commentato Canale – “E’ fondamentale per noi amministratori locali lavorare in concerto con la Regione per l’interesse di tutto il territorio. E’ importante che gli enti locali dicano la loro riguardo ai progetti e alle iniziative sui fondi europei in corso, prima con Regione Lombardia e poi con Bruxelles: il dipartimento di cui faccio parte lavora per questo. Abbiamo già in mente alcune iniziative che consentiranno di accorciare le distanze con Bruxelles e concorrere a bandi diretti dei progetti europei. Nel 2020 si vedranno già i primi risultati”.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400