Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

AL GALA DEI KENNEDY

Strozzi a New York: "Ci lega la cultura"

L’incontro con Karry, figlia di Bob: «Donna molto in gamba». L’ammirazione per Pelosi. Trump «potrebbe ancora vincere»

Daniele Duchi

Email:

dduchi@laprovinciacr.it

23 Dicembre 2019 - 07:53

Strozzi a New York: "Ci lega la cultura"

Aronne Strozzi con Nancy Pelosi

CREMONA (23 dicembre 2019) - Di Kerry Kennedy, figlia di Bob e presidente della Human Foundation, dice: «È una donna molto in gamba, fa molte cose, si occupa dei problemi legati ai diritti dell’uomo e, soprattutto, delle situazioni nel mondo dove i diritti non vengono rispettati». Per Nancy Pelosi, speaker della Camera, ha una grande ammirazione: «È fortissima. Sono convinto, come molti americani, che se avesse avuto dieci anni in meno, sarebbe stata la candidata ideale e credo che avrebbe vinto. Stare al cospetto di una persona così importante a livello mondiale, è al contempo un una grande emozione, un grande onore, un privilegio».
Con il figlio Alessandro, il 12 dicembre scorso Aronne Strozzi, un passato in politica, tra i fondatori di Forza Italia a Cremona, era al tradizionale Gala, all’hotel Hilton di New York, della famiglia Kennedy. Più di 250 invitati, di cui solo tre italiani: oltre a Strozzi padre e figlio, Simone Crolla, direttore AmCham Italy (la Camera di commercio Americana in Italia).
Da due anni Strozzi vive a Roma. «Non mi occupo più di docenza diretta, ma faccio il referente scientifico della Business School della Luiss». E «per contatti universitari», conosce i Kennedy «da un po’ di tempo; il 28 febbraio del 2020, Karry Kennedy terrà uno speech (un discorso, ndr) alla Business School della Luiss, che si chiamerà ‘Coraggio’». Ma i Kennedy, Strozzi li ha conosciuti «anche per questioni culturali che mi vedono legate all’associazione CultureItaliae: facciamo molti incontri, anche di connotazione internazionale, legati alla cultura ed in una occasione passata, vi fu la possibilità di conoscere la famiglia Kennedy, anche perché in Italia vi è una Fondazione Kennedy che fa riferimento a loro».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400