Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CREMONA

Degrado e protesta: "Bimbi tra le siringhe"

Allarme nel parco di piazza Castello. Usata per iniettare droga, una è stata trovata (piena di sangue) da una donna. Nell’area verde il degrado cresce di continuo. La pazienza di residenti e frequentatori è oramai al lumicino

Daniele Duchi

Email:

dduchi@laprovinciacr.it

23 Dicembre 2019 - 07:53

La protesta: "Bimbi tra le siringhe"

CREMONA (23 dicembre 2019) - Adesso spuntano anche le siringhe. Usate per iniettarsi droga, insanguinate, alla portata di qualsiasi bimbo piccolo fuori dal controllo di un adulto, anche solo per pochi istanti. La sequela di segnalazioni e di proteste relative al degrado in cui versa il parco di piazza Castello - un tempo apprezzata area verde coperta di licheni annaffiati e curati - non soltanto non ha portato ad alcunché di concreto ma la situazione, se possibile, è addirittura peggiorata. Il ritrovamento delle siringhe si deve ad alcuni frequentatori. Nei giorni scorsi una donna, preoccupata, ha fotografato la siringa insanguinata e lanciato l’ennesimo grido d’allarme. Che il parco sia frequentato da compagnie che alzano il gomito e consumano droga si sa da tempo. Ma adesso, passare dal ‘fumo’ alle droghe pesantiti assunte con una siringa cambia lo scenario e non di poco. Sono in tanti a chiedere un intervento più deciso da parte delle forze dell’ordine e dell’amministrazione in quella porzione di città. 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400