Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

BASSA PIACENTINA

"Siamo distrutti", la Copap piange Pinuccia

Dopo l’infortunio di ieri pomeriggio impianto sotto sequestro per gli accertamenti. La 65enne di Castelvetro sarebbe salita sul rullo nel reparto confezionamento delle cipolle

Daniele Duchi

Email:

dduchi@laprovinciacr.it

22 Dicembre 2019 - 19:14

"Siamo distrutti", la Copap piange Pinuccia

Giuseppina Marcinnò e la sede della Copap

MONTICELLI D'ONGINA (23 dicembre 2019) - Morire alla soglia dei 66 anni e della meritata pensione, di sabato pomeriggio a pochi giorni dal Natale: il tragico infortunio di via Del Progresso, costato la vita a Giuseppina Marcinnò di Castelvetro, ha lasciato tutti senza parole e con diversi interrogativi. L’impianto della Copap, Cooperativa produttori aglio piacentino, è sotto sequestro per consentire gli accertamenti dell’autorità giudiziaria e i primi a volere chiarimenti e giustizia sono i familiari, che oggi si sono recati in caserma a Monticelli.
In base a quanto è stato possibile apprendere la donna, impegnata nell’ultima fase del confezionamento delle cipolle, sarebbe salita sul nastro trasportatore che l’ha intrappolata e schiacciata.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • themitch

    24 Dicembre 2019 - 07:10

    Per mantenere cani e porci continuano ad alzare l'età pensionabile, questo è il risultato!

    Report

    Rispondi