Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CREMONA

'Basta, la faccio finita', i vigili lo salvano in extremis sul Po

Trovato nell’auto mentre ingerisce psicofarmaci con l’intenzione di lanciarsi nella acque gelide

Francesco Pavesi

Email:

fpavesi@cremonaonline.it

21 Dicembre 2019 - 07:09

'Basta, la faccio finita', i vigili lo salvano in extremis sul Po

CREMONA (21 dicembre 2019) - Salvato in extremis dagli agenti della Polizia locale, artefici di un intervento tanto rapido quanto risolutore. Questa la sorte toccata a metà pomeriggio di ieri da un uomo che ha raggiunto le sponde del Po con l’intenzione di farla finita. Tutto inizia intorno alle 15, quando il tutor del malcapitato chiama la centrale operativa del comando di piazza Libertà e spiega quello che ha appena saputo dalla sorella dell’uomo: «Ha lasciato la casa, a bordo di un’auto, con una confezione di Xanax (un farmaco il cui principio attivo è l’alprazolam, un ansiolitico appartenente alla famiglia delle benzodiazepine), dicendo che andava a farla finita nel Po». L’agente che prende la telefonata capisce al volo la gravità della situazione e convoglia lungo le sponde del Grande Fiume tre pattuglie. Una pattuglia trova l’uomo chiuso nell’auto, a pochi metri dal Po. Quando gli uomini in divisa si avvicinano all’auto, l’uomo non apre e inizia a ingurgitare le pasticche una dopo l’altra. A quel punto gli agenti rompono il vetro con uno degli utensili in dotazione, quindi estraggono l’uomo dall’abitacolo, gli tolgono il farmaco, allertano gli operatori del 118. Uno degli agenti, soccorritore della Croce rossa italiana, riesce a calmarlo, a evitare altre forme di resistenza e ad accettare il ricovero al Maggiore, che avviene subito dopo.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400