Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CREMONA. RAFFINERIA ADDIO

Smantellamento, sei mesi di proroga

Richiesta al ministero. Armofer: «Ma saremo molto più veloci, mancano poche rifiniture. Rimosse 28 mila tonnellate»

Daniele Duchi

Email:

dduchi@laprovinciacr.it

20 Dicembre 2019 - 08:01

Smantellamento, sei mesi di proroga

Uno scorcio dell’area interna della Tamoil interessata dai lavori di demolizione

CREMONA (20 dicembre 2019) - Mentre sui cartelli della tangenziale l’indicazione «Raffineria di Cremona» ha infine ceduto il passo al «Deposito di Cremona», la Tamoil ha chiesto sei mesi di proroga al ministero dello Sviluppo Economico per completare lo smantellamento del sito produttivo, il cui termine era previsto a giorni. E Roma sarebbe orientata a concedere il rinvio della scadenza. Si tratta del secondo rinvio dopo quello di due anni già concesso nel 2017 che stabiliva, appunto, il 31 dicembre 2019 come deadline. La notizia della richiesta di rinvio è stata comunicata dai vertici della società petrolifera durante un incontro tecnico in Comune sullo stato dei lavori a pochi giorni dalla scadenza prevista.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • a30567

    20 Dicembre 2019 - 11:09

    Che la chiusura della Tamoil sia stato "manifesto politico", mi pare sia evidente. Ma quello che mi chiedo è: la perdita di PIL con che cosa è stato rimpiazzato? A questa domanda che spesso ho fatto, anche a qualche amministratore, mai è stata data risposta.

    Report

    Rispondi