il network

Domenica 20 Settembre 2020

Altre notizie da questa sezione


CREMONA

Ciclisti travolti: due grandi amici, una sola passione

Il 70enne Francesco Bianchi e il 67enne Gianfranco Vicardi, cremonesi, investiti frontalmente a Verolanuova

Ciclisti travolti: due grandi amici, una sola passione

Da sinistra Gianfranco Vicardi e Francesco Bianchi

CREMONA (15 dicembre 2019) - Francesco Bianchi, 70 anni, una vita nelle Ferrovie, casa al Boschetto, una incredibile passione per la bicicletta, e Gianfranco Vicardi, 67enne, entrambi cremonesi, legati da un grande amore per le due ruote e da un’amicizia di quelle vere, sono morti a metà pomeriggio di ieri a Verolanuova (Brescia) lungo la strada che porta a Pontevico, in uno dei tratti percorsi da chi attraversa quella porzione della Bassa sulla nuova ciclabile di Monticelli d’Oglio, con il nuovo ponte sul fiume che permette di arrivare a Monasterolo. Lo schianto è avvenuto in via San Rocco, non distante dal cimitero di Verolanuova, in un tratto di strada stretto che attraversa i campi.

Francesco e Gianfranco erano amici da tanto tempo. Un’amicizia temprata dalle giornate trascorse in sella. Insieme avevano percorso decine di migliaia di chilometri. Non erano più giovani. Le distanze si erano un po’ accorciate, ma la passione per le due ruote era immutata. La base di partenza: il gruppo del Ponte sul Po, dove ci si riunisce prima e dopo le escursioni.

Intanto, per chiarire la dinamica dello schianto, i carabinieri di Verolanuova guidati dal comandante Tedros Christian Comitti continuano a indagare. Oltre all’alcol test sono scattati anche altri controlli sul 35enne al volante della Volvo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

15 Dicembre 2019