il network

Martedì 28 Gennaio 2020

Altre notizie da questa sezione


CREMONA

Alberi tagliati in via Sesto, la maggioranza si divide

Il consigliere Canale si è astenuto nella votazione in commissione territorio: 'Non si può chiedere di votare mentre le ruspe sono già in azione'

Alberti tagliati in via Sesto, la maggioranza si divide

CREMONA (8 dicembre 2019) - C’è chi già intravvede una crisi di governo. La maggioranza comunale divisa, lacerata al suo interno, il Pd in crisi: «La divisione interna alla maggioranza e al Pd in particolare è uscita in maniera eclatante nella commissione territorio sulla questione degli alberi abbattuti in via Sesto e della nuova area edificabile - afferma Carlo Malvezzi, capogruppo di Forza Italia -. È uscita l’anima ideologica propagandistica di certa sinistra che ha dovuto scontrarsi con la realtà. Su un passaggio diciamo non cruciale sono andati in crisi, cosa succederà sulle grandi questioni del governo della città?».

Tutto è nato nella commissione territorio e alla votazione sulla procedura di variante al Pgt per l’area di via Sesto angolo via Artigiani che da ‘verde pubblico’ sta per passare a destinazione produttiva. Santo Canale, consigliere del Pd, si è astenuto e in merito alla sua decisione ha commentato: «Il 16 dicembre in consiglio voterò a favore, ma in commissione territorio ho sentito la necessità di astenermi per una considerazione di metodo — afferma il consigliere più votato del Pd —. Mi sono astenuto nel rispetto del ruolo che devono svolgere i consigliere, un ruolo di indirizzo e di controllo. Ci siamo ritrovati a votare sulle controdeduzioni di Legambiente su decisioni da prendere rispetto all’area e all’ex bosco di via Sesto e nel mentre l’abbattimento degli alberi era già in atto».

Il voto di astensione del consigliere, che ha fatto finire in parità il verdetto finale: 15 voti (tutti quelli delle minoranze più Canale) contro i 15 della maggioranza; ma nelle singole votazioni la maggioranza è andata sotto per ben tre volte.

In merito alla decisione di Santo Canale di astenersi, l’assessore Andrea Virgilio non usa mezzi termini: «Credo che il voto di Canale sia da leggere nell’ambito di un rapporto conflittuale e con un atteggiamento personalistico rispetto al partito. Canale ha dimostrato un atteggiamento irresponsabile. Mi auguro che il Pd locale abbia la forza di dare un segnale forte rispetto a una posizione irrispettosa e irresponsabile verso la Giunta, il gruppo consigliare e il nostro stesso partito». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

08 Dicembre 2019