Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

LINEA CREMONA-FIDENZA

Treni in ritardo fra sbarre ko e scambi gelati

Nonostante i lavori milionari, mattine da incubo per i pendolari cremonesi e piacentini. «Altro passaggio a livello abbattuto a Castelvetro, guasto a Villanova e problema ghiaccio»

Cinzia Franciò

Email:

cfrancio@laprovinciacr.it

05 Dicembre 2019 - 07:52

Treni in ritardo fra sbarre ko e scambi gelati

CASTELVETRO (5 dicembre 2019) - É di nuovo odissea per i pendolari della linea ferroviaria Cremona-Fidenza, da giorni alle prese con ricorrenti ritardi mattutini: ieri mezz’ora per il convoglio partito alle 6.27 dalla città del Torrazzo e 20 minuti per quello partito da Fidenza alle 6.47. Non è andata meglio lunedì, quando il treno cremonese delle 7.48 ha accumulato 45 minuti di ritardo e la tratta è stata praticamente sospesa fino alle 11.20 a causa dell’ennesimo passaggio a livello travolto da un’auto: il quarto in poco più di un mese. «Questa situazione va avanti da almeno una settimana – dicono dal comitato pendolari –. Ogni mattina arriva, puntuale, l’annuncio dei ritardi. Oggi ci è stato detto che il disservizio è da imputare agli scambi dei binari ghiacciati, e già questo ci sembra assurdo». Da Rfi spiegano che i disagi principali sono stati nella giornata di lunedì e sono da imputare all’infrazione di un automobilista. Ma non è finita qui perché ancora prima, sempre da Rfi, era stato segnalato «un guasto al sistema di distanziamento dei treni fra Villanova e Busseto». Insomma, disastro su disastro. E a farne le spese restano i viaggiatori cremonesi e piacentini che speravano di avere archiviato situazioni simili.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400