il network

Giovedì 12 Dicembre 2019

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Tin, il sindaco si schiera al fianco delle mamme

Albera e Barchiesi, promotrici della petizione per salvare il reparto, ricevute in municipio . La proposta: tavolo con tutti i protagonisti. Galimberti parteciperà al flash mob di sabato

Tin, il sindaco si schiera al fianco delle mamme

CREMONA (3 dicembre 2019) - Ha raggiunto quota 11.840 la petizione online lanciata da Elena Albera e Chiara Barchiesi per fermare il declassamento dell’Unità di Terapia intensiva neonatale a degenza sub-intensiva deciso dalla Regione a partire dal primo gennaio. L’obiettivo delle 15 mila sottoscrizioni sulla piattaforma change.org non è lontano.

Intanto, stamattina, il sindaco Gianluca Galimberti e l’assessore alle Politiche sociali, Rosita Viola, hanno incontrato le mamme capofila della mobilitazione. «In questi giorni — ha scritto Galimberti su Facebook — loro, insieme a tantissime altre mamme e tantissimi cittadini, stanno dando battaglia affinché venga mantenuto sul nostro territorio questo luogo strategico per le famiglie, in particolare quelle giovani. Le ho incontrate per dire che sono e siamo con loro. Il nostro territorio — rimarca Galimberti —, già penalizzato da altre scelte o non scelte regionali sulla Sanità e sulle infrastrutture (a vantaggio di alcuni territori e a discapito del nostro), non può rinunciare anche a questo servizio essenziale per i nostri piccoli più fragili, per tutti i bambini che nascono qui e che sono il nostro futuro. E per il nostro ospedale, bene della città e del territorio. Non vogliamo che questa sia un’altra tappa di un progressivo svuotamento e impoverimento di questo presidio di cura e di salute che deve puntare a una crescita e a un costante miglioramento, sempre».

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

03 Dicembre 2019