Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CREMONA

Lite tra vicini, guerra per i tappi

Coppia racconta al giudice i 5 anni di inferno con l’ex collega di lavoro e amico, dopo una lite per motivi banali. «Mi chiama nutria, ci minaccia, ha aggredito mio marito, siamo andati a vivere in Liguria da nostra figlia»

Francesco Pavesi

Email:

fpavesi@cremonaonline.it

30 Novembre 2019 - 08:01

 Lite tra vicini, guerra per i tappi

CREMONA (29 novembre 2019) - Tutta colpa dei tappi in plastica che Marco buttava nel giardino dei vicini di casa. Siamo in periferia, due villette a schiera. Era il 2014. Sino ad allora, Marco e Giuseppe erano in buoni rapporti di lavoro e di amicizia: colleghi all’ex raffineria Tamoil, Marco spesso chiedeva consigli a Giuseppe. E Giuseppe glieli dava volentieri. Poi, un giorno Giuseppe lo ha rimproverato: «Smettila di buttarmi i tappi delle bottiglie che mi si incastrano sotto il taglia erba». E da lì, Marco sarebbe diventato un altro. Da lì, sono cominciati cinque anni di guerra. Cinque, perché la guerra mica è ancora finita. «Mi chiama nutria, ci minaccia, ha aggredito mio marito, siamo andati a vivere in Liguria da nostra figlia». 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400