Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

LA PIENA DEL PO

Lotta al fango, già tutti al lavoro nelle canottieri

Viaggio nelle società rivierasche colpite dall'esondazione

Cinzia Franciò

Email:

cfrancio@laprovinciacr.it

28 Novembre 2019 - 08:07

Lotta al fango, già tutti al lavoro nelle canottieri

CREMONA (28 novembre 2019) - Alla canottieri Flora – tra le più colpite dall’inondazione del Grande Fiume – tutti al lavoro per riposizionare le strutture e i materiali sottratti con tempismo alla minaccia dell’onda di piena. Sui muri esterni della palazzina centrale, una linea scura e netta marca il livello raggiunto dalle acque. Poco più a valle, anche alla  Bissolati operai impegnati a ripulire i segni dell’invasione del Po. Al Dlf e alla Baldesio si lavora con alacrità per restituire alla normalità sia le aree esterne che le strutture. La situazione peggiore è quella che tocca la Mac, dove l’onda fluviale è arrivata più impetuosa. L’edificio dell’associazione motonautica, immerso in un metro e mezzo di acqua, somiglia a un’isola galleggiante. Alle ex Colonie Padane lo scenario è da mondo sommerso: occorrerà attendere ancora lunghe ore prima che il Po ritorni sui propri passi. Ieri sera le società rivierasche si sono riunite per l’assemblea ordinaria dell’Associazione delle canottieri. Un appuntamento fissato da tempo, diventato l’occasione per fare il punto della situazione dopo la piena. Obiettivo dichiarato: coordinare le operazioni per riaprire regolarmente al pubblico le società entro la mattinata di domani.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400