Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CREMONA

Inquinamento, lotta tecnologica: caccia ai rifiuti dal cielo

Mappatura satellitare, l'intera provincia sotto osservazione: controlli dedicati con il Nucleo Ambiente in Prefettura

Francesco Pavesi

Email:

fpavesi@cremonaonline.it

18 Novembre 2019 - 09:12

Inquinamento, lotta tecnologica: caccia ai rifiuti dal cielo

CREMONA (18 novembre 2019) - È dal cielo, predisponendo una serie di controlli dedicati e tecnologicamente avanzati che prevedono anche l’uso del satellite, che la Prefettura dichiara guerra all’inquinamento, in particolare a quel fronte sempre delicato per l’ambiente che si specchia in discariche abusive, depositi irregolari di rifiuti magari pericolosi e utilizzo di aree dismesse o ex siti industriali per abbandonare scarti edili. E che spesso risulta anche collegato alla criminalità organizzata. È per questo, con il duplice obiettivo di tutelare il territorio contrastando anche potenziali interessi delle mafie, a partire dalla ‘ndrangheta che del movimento terra e della gestione dei rifiuti fa storicamente uno dei suoi business, che è stato costituito - e già si è riunito una prima volta sabato - il Nucleo Ambiente. «Un organismo che nasce su disposizione del Ministero dell’Interno per assicurare il raggiungimento dei più elevati standard nelle politiche della sicurezza e della tutela dell’ambiente e per meglio coordinare le autorità locali territoriali ad effettuare, attraverso i propri uffici tecnici e i relativi Comandi di polizia locale, una ricognizione aggiornata dei siti e delle strutture che potrebbero costituire possibili aree di stoccaggio, lavorazione o smaltimento anche abusivo di rifiuti o di materiale analogo» spiega il prefetto, Vito Danilo Gagliardi.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400