Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CREMONA

Droga nascosta nella scatola delle crocchette, arrestata 47enne

La donna ha celato nella confezione del cibo per cani 11 grammi di cocaina mentre era sottoposta al regime degli arresti domiciliari

Daniele Duchi

Email:

dduchi@laprovinciacr.it

16 Novembre 2019 - 11:35

Droga nascosta nella scatola delle crocchette, arrestata 47enne

CREMONA (16 novembre 2019) - Nel mese di giugno era stata arrestata perché investiva i soldi del reddito di cittadinanza in droga da spacciare. Aveva sostenuto di essere in crisi economica e nel mese di luglio aveva patteggiato 2 anni e 8 mesi di reclusione. Era stata arrestata in giugno dai Carabinieri, dopo che era stata sorpresa a detenere all’interno di una scatola di scarpe riposta della camera da letto, sostanza stupefacente del tipo cocaina per un peso lordo di 20 grammi e 50 grammi di eroina, quantitativi già in parte suddivisi in dosi, confezionate con cellophane e pronte per essere immesse sul mercato, un bilancino di precisione, materiale vario per il confezionamento e la somma di 200 euro. Nella sua casa viavai di clienti e dopo la condanna era stata collocata in regime di detenzione domiciliare.

Ieri pomeriggio, nel corso di controlli delle persone sottoposte al regime degli arresti domiciliari effettuato da personale del N.O.R. - Sezione Radiomobile,la donna è stata sorpresa a detenere all’interno di un contenitore di crocchette cibo per animali, 11 grammi di cocaina, un bilancino di precisione, materiale vario per il confezionamento, e 2 involucri contenente “mannite”. La 47enne pertanto è stata arrestata nuovamente per il reato di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio ed è stata trattenuta presso le camere di sicurezza della Compagnia Carabinieri di Cremona in attesa del rito direttissimo.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • themitch

    17 Novembre 2019 - 08:54

    Come si può notare sia il reddito di cittadinanza che la pena con arresto ai domiciliari funzionano alla grande infatti permettono ai delinquenti di proseguire nelle loro sporche attività!

    Report

    Rispondi