il network

Martedì 12 Novembre 2019

Altre notizie da questa sezione


SONCINO

Ecco i soncinesi dell'anno tra scienza, cuore e fantasia

Sono Bonetti, Grazioli, Cavalli, Pignoli, Bresciani, Pozzi, Valzelli e Duranti: premiazioni lunedì 11 novembre

Ecco i soncinesi dell'anno tra scienza, cuore e fantasia

SONCINO (7 novembre 2019) - Otto nomi e un merito comune: quello di aver tenuto alto il nome del borgo in Italia e anche oltre. Sono Luca Duranti, Michele Grazioli, Ilaria Cavalli, Nicola Pignoli, Cristiano Bonetti, Paolo Pozzi, Cristina Valzelli e Fabio Bresciani i soncinesi dell’anno 2019. I nomi eccellenti della cittadina murata saranno premiati lunedì sera alle 21 in filanda, nel corso di una cerimonia impreziosita dalla corale San Bernardino dopo la messa nella pieve di Santa Mara Assunta che si terrà alle 18 con la tradizionale offerta del cero per il patrono San Martino.

Forse non tutti sono tra i volti più noti del paese, la maggior parte di loro lavora infatti lontano dal borgo, eppure sono i migliori soncinesi di quest’anno e sono i loro meriti e le loro straordinarie azioni a dimostrarlo. E’ il caso per esempio di Bresciani, Pozzi e Valzelli, dispensatori di sorrisi col naso rosso dei pagliacci nei reparti oncologici e pediatrici fra Crema, Treviglio e oggi Brescia: la loro colwnterapia, iniziata quasi un decennio fa, regala speranza e coraggio ai piccoli malati. Duranti è da anni protagonista della cronaca cittadina: militare e atleta da record, il 22enne è stato il miglior cadetto del suo anno alla prestigiosissima accademia per ufficiali di Modena. Bonetti è un altro leader, però nel campo della ricerca: mente geniale e grande impegno l’hanno consacrato in Trentino, dove lavora oggi, come scopritore di una tecnologia ottica innovativa per la ricostruzione 3D degli oggetti in movimento. Eccellenza hi-tech come Grazioli, imprenditore nel campo delle intelligenze artificiali e nome di riferimento per il digitale e l’innovazione italiana all'estero. L’alloro anche a Pignoli e Cavalli, rispettivamente re e regina delle maschere italiane, volontari Pro loco e pluripremiati campioni del Carnevale di Venezia, araldi della Soncino che ama l’arte, la storia e il fantastico.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

07 Novembre 2019