il network

Martedì 12 Novembre 2019

Altre notizie da questa sezione


TRASPORTO FERROVIARIO LOMBARDO

Pendolari sulle barricate ancora prima dell'incontro

In Regione il primo dei tavoli di quadrante. Sotto la lente la porzione sud, quella che interessa il Cremonese

Pendolari sulle barricate ancora prima dell'incontro

Palazzo Lombardia sede della Regione

CREMONA (6 novembre 2019) - Ieri si è tenuto in Regione il primo dei tavoli di quadrante sul trasporto ferroviario lombardo. Sotto la lente la porzione sud, quella che interessa il Cremonese. E i pendolari sono sulle barricate. Ci sono saliti già prima del confronto. Ecco perché: «Per la seconda volta consecutiva, questi incontri, che hanno l’importante compito di fare il punto sull’andamento del servizio per lo sviluppo del servizio ferroviario, non vengono organizzati singolarmente, vale a dire un incontro per ciascun quadrante in cui è divisa la nostra regione, ma accorpati, due a due. Così il tempo a disposizione di ciascuno non è sufficiente per instaurare un efficace scambio reciproco di informazioni tra le varie parti in causa, Regione Lombardia, Trenord, RFI e Ferrovie Nord». E sono rimasti sull’Aventino anche dopo. Come dimostra la nota unitaria diramata da tutti i comitati dei pendolari, con InOrario e Utp a rappresentare gli interessi dei viaggiatori della tratta che collega Mantova a Milano passando per Cremona: «Come sempre, tutto è stato ricondotto ad una mera esposizione di dati, in una sorta di conferenza stampa monodirezionale».

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

05 Novembre 2019