il network

Martedì 12 Novembre 2019

Altre notizie da questa sezione


CREMONA. CAMERA PENALE

In città il premio Nobel Essid

L’avvocato tunisino sarà relatore venerdì in sala Maffei e sabato incontrerà gli studenti al Torriani. Nel 2011 scese in piazza e con 2 mila colleghi manifestò accanto alla popolazione contro il dittatore Ben Ali

In città il premio Nobel Essid

L’avvocato tunisino Abdelaziz Essid

CREMONA (4 novembre 2019) - Il 14 gennaio del 2011, davanti all’esercito pronto a far fuoco contro un corteo inneggiante alla democrazia, fece una cosa speciale, che sorprese il mondo. L’avvocato tunisino Abdelaziz Essid indossò la toga, la pettorina di pizzo bianco ed insieme a più di 2mila colleghi, corse fuori dal Tribunale a manifestare accanto alla popolazione. Utilizzò, Essid, i simboli della Giustizia per difendere la vita umana. La polizia affrontò i manifestanti con violenza, ci furono feriti, ma nel pomeriggio arrivò la notizia che Ben Ali, il dittatore al potere da 23 anni, era fuggito dal Paese. L’avvocato tunisino - che nel 2015, ad Oslo, ha ricevuto il premio Nobel per la pace - sarà relatore venerdì in sala Maffei e sabato incontrerà gli studenti al Torriani.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

03 Novembre 2019