Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

FIERE ZOOTECNICHE INTERNAZIONALI

Oggi il gran finale. Il saluto di Bellanova e la visita di Giansanti

Il ministro manderà il suo messaggio, il presidente di Confagricoltura fra stand e convegno

Daniele Duchi

Email:

dduchi@laprovinciacr.it

26 Ottobre 2019 - 07:59

Oggi il gran finale. Il saluto di Bellanova e la visita di Giansanti

Il ministro dell'Agricoltura Teresa Bellanova e il presidente di Confagricoltura Massimiliano Giansanti

CREMONA (26 ottobre 2019) - Impegni istituzionali tratterranno a Roma il ministro per le Politiche Agricole Teresa Bellanova, che non potrà quindi partecipare alla giornata conclusiva delle Fiere Zootecniche Internazionali di Cremona. La responsabile del dicastero di via Venti Settembre manderà però un messaggio, che verrà diffuso nel corso del convegno organizzato dalla Libera Associazione Agricoltori Cremonesi in sala Stradivari (a partire dalle 9.30) e dedicato al tema «Agricoltura sostenibile e produttiva - A garanzia della salute umana».
Nel suo cenno di saluto a quanti partecipano alle Rassegne Zootecniche di CremonaFiere, il ministro ed esponente di Italia Viva ribadirà vicinanza e sostegno al settore zootecnico, centrale per il comparto primario e motore vero del made in Italy agroalimentare; attenzione alla filiera considerata nel suo complesso (dai produttori al mondo della trasformazione fino al consumatore); senza dimenticare la delicatissima partita dei dazi applicati alle importazioni agroalimentari dal presidente degli Stati Uniti, Donald Trump.
Confermata, invece, la partecipazione al convegno e l’ormai tradizionale presenza in Fiera del presidente nazionale di Confagricoltura, Massimiliano Giansanti. Il leader dell’organizzazione di Palazzo della Valle, che nei giorni scorsi ha visto a Cremona anche il vicepresidente nazionale Matteo Lasagna e il presidente lombardo Antonio Boselli, porterà l’analisi della Confederazione sulle difficoltà, le opportunità e le sfide che si presentano davanti al mondo agricolo in una fase particolarmente cruciale e densa di incognite: non solo i dazi statunitensi e le ripercussioni legate alla Brexit, ma un progetto di nuova Pac chiamato a riconoscere nei fatti il ruolo trainante e centrale dell’agricoltura che produce, garantendo cibo, sicurezza alimentare, qualità, reddito e lavoro.
Il confronto a distanza con il ministro Bellanova, inoltre, offrirà a Giansanti l’occasione per rilanciare alla politica la proposta di dare vita ad un piano strategico nazionale per l’agricoltura, del quale le imprese hanno assolutamente bisogno e che manca ormai da decenni. Nel corso del convegno, il tema della sostenibilità verrà declinato in tutti i suoi diversi aspetti: non solo ambientale e relativo alla sicurezza alimentare, ma anche produttiva ed economica. Senza un contesto che permetta alle imprese di fare reddito e tenere i mercati, nulla starebbe in piedi. Ed anche questo è un aspetto che non può essere trascurato o sottovalutato. Perché le conseguenze, in anni che verranno segnati da una crescita esponenziale della domanda di cibo a livello mondiale, potrebbero essere tanto imprevedibili quanto destabilizzanti.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400