Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

SORESINA

Abilitazioni false e attività svolta abusivamente, chiuso il parrucchiere

La polizia locale ha chiuso le indagini sul salone di acconciature di via Martiri e ha denunciato sei persone

Francesco Pavesi

Email:

fpavesi@cremonaonline.it

24 Ottobre 2019 - 07:33

Abilitazioni false e attività svolta abusivamente, chiuso il parrucchiere

SORESINA (24 ottobre 2019) - Chiusura definitiva del negozio e sei denunciati. Si è conclusa così l’indagine della polizia locale di Soresina sul salone di acconciature di via Martiri: attività la cui licenza era più volte stata sospesa anche in passato, a causa di ripetute irregolarità amministrative accertate dai vigili nel corso dei loro sopralluoghi. Nei guai sono finiti il primo titolare del negozio, altre due persone al quale lo stesso soggetto dopo le prime chiusure aveva sub-affittato l’attività, e tre presunti direttori tecnici dello stesso salone: tutti cittadini straniere di tre, diverse, nazionalità (romena, indiana, pakistana). I denunciati devono rispondere delle accuse di falso ed esercizio abusivo di professione: non solo, in seguito a una serie di controlli eseguiti dall’ispettorato del lavoro sono emerse violazioni anche sull’utilizzo del personale. «I dipendenti – spiega il comandante della polizia locale, Giovanni Tirelli – sono risultati sprovvisti di regolare contratto ma la violazione più grave, dal punto di vista amministrativo, è l’assenza dei requisiti per svolgere l’attività di barbiere. La documentazione esibita dalle persone indicate come direttori tecnici è risultata irregolare: abbiamo contattato gli enti che avrebbero dovuto certificare la loro idoneità, e non risulta che i soggetti in questione abbiano acquisito alcuna abilitazione».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400