il network

Domenica 20 Ottobre 2019

Altre notizie da questa sezione


CREMONA

Camion, finti Euro 6: sequestri e sanzioni

Furbetti nel mirino: scoperti dalla polizia locale 35 dispositivi abbatti-emissioni truccati e la Polstrada ha multato quasi 300 autisti con il cronotachigrafo alterato

Camion, finti Euro 6: sequestri e sanzioni

CREMONA (11 ottobre 2019) - Sono sempre più specializzate e addestrate le forze di polizia che nella nostra provincia devono fare fronte ai ‘furbetti’ sui Tir che in sleale concorrenza con i colleghi che rispettano le regole, percorrono strade a loro interdette oppure violano le regole sui tempi di guida e di riposo o alterano i cronotachigrafi o, la più recente delle tecniche truffaldine, manomettono il meccanismo abbatti-emissioni dei loro mezzi per risparmiare.

Su quest’ultimo fronte sono particolarmente attivi gli uomini della polizia locale, guidati da Pier Luigi Sforza, che dall’inizio dell’anno hanno sequestrato 35 apparecchiature manomesse. Si tratta di un meccanismo che spruzza nello scarico una ‘doccia’ di Adblue, un additivo che riduce del 90% le emissioni degli ossidi di azoto dai gas di scarico dei veicoli diesel. Il sistema elettronico ‘vigila’ sull’emissione dell’additivo abbattente e se le centraline rilevano la mancanza dell’Adblue, riducono le prestazioni dei camion fino a portare la velocità massima a 30 chilometri orari. Le centraline inoltre intervengono anche quando il camion deve sottoporsi alla manutenzione e alla sostituzione di qualche pezzo. Sempre più spesso le forze dell’ordine si imbattono in autisti che utilizzano schede alterate per ingannare il sistema ed evitare sia l’uso dell’additivo che, soprattutto le costose manutenzioni del mezzo.

Oltre al sequestro dei 35 meccanismi, la polizia locale ha elevato multe di circa 400 euro e comunicato i dati degli autisti all’Autorità giudiziaria. La Polstrada guidata da Federica Deledda aggiunge un altro tassello, contestando ai mezzi esteri sorpresi con l’Adblue alterato il trasporto senza autorizzazione al trasporto internazionale, che prevede sanzioni fino a 12 mila euro. E sono stati 5.003 i mezzi controllati dagli agenti della Stradale dall’inizio dell’anno, facendo scattare 1.043 multe per violazione dei tempi di guida e di riposo (erano state 1.310 in tutto il 2018). Quasi quintuplicati i verbali per l’alterazione dei cronotachigrafi: da 60 nel 2018 sono stati 294 quest’anno fino al 30 settembre. In questo campo gli agenti di Cremona sono maestri tanto da fornire ai colleghi di tutta Italia modelli di intervento e di verifiche strumentali decisamente all’avanguardia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

11 Ottobre 2019