il network

Mercoledì 16 Ottobre 2019

Altre notizie da questa sezione


ACQUANEGRA

Quando il presidente della Repubblica è uno di famiglia

I nonni della casa di riposo di Fengo scrivono a Mattarella per avere una fotografia da appendere nella struttura e il capo dello Stato risponde nel giro di due mesi

Mattarella

ACQUANEGRA (12 ottobre 2019) - Esultano e si gonfiano il petto di orgoglio i nonni della casa di riposo di Fengo: hanno scritto al presidente della Repubblica Sergio Mattarella per farsi mandare la sua effige ufficiale e il capo dello Stato gliel’ha fatta spedire nel giro di neppure due mesi. La missiva, semplice ma ricca di calore, è stata inviata a Roma alla fine di agosto e nessuno pensava che dal Quirinale avrebbe avuto un riscontro così celere. «Nella lettera – spiega la presidente della Fondazione Guida Alessandra Domaneschi – abbiamo ringraziato il presidente perché nei suoi interventi non si dimentica mai degli anziani e abbiamo molto apprezzato la sua scelta di aprire la residenza di Castelporziano alle persone in difficoltà e alle loro famiglie; gli abbiamo detto che lui è davvero il presidente di tutti e siccome nella casa di ogni famiglia ci sono appese ai muri le fotografie di figli, nipoti e delle persone care, gli abbiamo chiesto di mandarci la sua da appendere nel nostro soggiorno, proprio come se fosse una persona di famiglia; la foto servirà a ricordarci quanto è importante sentirsi parte di una comunità che cammina sempre con speranza verso un futuro di serenità e di pace, nonostante le difficoltà, la malattia e la solitudine. In questi giorni – conclude Domaneschi – il nostro desiderio è stato esaudito perché dal segretariato generale della presidenza della Repubblica è arrivata la foto che adesso tutti mostriamo con grande entusiasmo». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

11 Ottobre 2019