il network

Mercoledì 16 Ottobre 2019

Altre notizie da questa sezione


OSTIANO

Ladri in azione, razziata casa Lanfranchi

Svaligiate le abitazioni dell’ex sindaco, del cognato, della suocera e di un’anziana. Rubati oro, contanti e un tv. L’ad di Padania Acque: «Hanno frugato ovunque»

Ladri in azione, razziata casa Lanfranchi

Alessandro Lanfranchi e via Matteotti a Ostiano

OSTIANO (11 ottobre 2019) -  Quattro case razziate in poche ore. I ladri hanno rubato tutto quello che si poteva: oro, preziosi, contanti e anche apparecchi elettronici mettendo tutto sotto sopra, rovistando in ogni cassetto e in ogni armadio.
È accaduto nel paese in riva all’Oglio. I malviventi prima si sono intrufolati in un appartamento posto al primo piano in via Pieve di proprietà di un’anziana che si è assentata per poco più di un’oretta per alcune commissioni (tra le 9.30 e le 10.30 circa). Probabilmente con l’ausilio di una scala, sono saliti sino ad arrivare alla finestra che è stata forzata. Da qui sono entrati, hanno addormentato il cagnolino della donna e hanno avuto libero accesso alla casa. Gli intrusi hanno portato via tutto quello che di prezioso aveva in casa, anche una televisione.
Dopo di che la gang si è trasferita in via Matteotti e qui ha preso di mira tre abitazioni che si trovano all’interno di una corte, quella di Alessandro Lanfranchi, ex sindaco di Ostiano e amministratore delegato di Padania Acque, di sua suocera e suo cognato. I malviventi sono stati molto attenti alle abitudini dei proprietari. Nel momento del furto infatti in casa non c’era nessuno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

10 Ottobre 2019

Commenti all'articolo

  • Mino

    2019/10/11 - 09:09

    Viva i ROM (chi altro puo' essere stato?)! Viva il Papa che li difende! Viva la Casa dell'accoglienza che li protegge! Viva la "Giustizia" che li libera il giorno dopo! Viva l'Italia in mano a tutti ( i politici buonisti ) meno che agli italiani!

    Rispondi